“Solo in questo stato”, album d’esordio di Zucca Veleno: un rifugio nell’anima per non sentirsi soli

“Solo in questo stato”, album d’esordio di Zucca Veleno: un rifugio nell’anima per non sentirsi soli

Feb 23, 2014

Beppe Calvi, conosciuto con il nome d’arte Zucca Veleno è un cantautore di Bari. Attraverso il web promuove il suo primo disco “Solo in questo stato“, riscontrando un grande successo. L’album è prodotto da Simone Chivilò per la Heart Real Music Production e contiene dieci tracce.

Il brano “Solo in questo stato”, che da il titolo all’album, con un ritmo pop folk, trasmette il sarcasmo di Zucca Veleno che conquista il pubblico con un testo che rappresenta la triste situazione del nostro paese. Questo album rappresenta la malinconica visione di solitudine a cui è soggetto il nostro Stato.

I sentimenti e le relazioni sociali vengono messe da parte per favorire altri scopi, tutto questo accade per una condizione mentale causata dalla modernità che sta affluendo rapidamente senza nemmeno rendercene conto.

Zucca Veleno ha speranza in un cambiamento, sa che ancora siamo in tempo per aprire gli occhi del cuore e preoccuparci dei sentimenti della nostra anima, non dobbiamo farci bloccare dalle paure, ma dobbiamo lottare e tenere sempre viva la speranza di un cambiamento che aiuti la nostra nazione a fiorire.

Zucca Veleno con la sua musica vuole creare un rifugio dove gli uomini possano nutrire la forza che c’é nel loro essere.

Vuole dare compagnia a tutte quelle persone che si sentono sole in questo mondo che sta andando in rovina, dove ogni uomo lotta per sé dimenticando gli altri. È un grido che vuole fare agli uomini, vuole gridare di prendersi per mano, aiutarsi a vicenda, non lottare da soli una battaglia più grande di noi, se tutti fossero uniti con uno scopo, con un sogno, con speranza e decisione, non ci sarebbero persone senza il loro pezzo di pane quotidiano.

L’umanità è il primo valore per far funzionare uno Stato che non vuole morire, uno Stato che vuole guarire da quel taeter morbus che con brutalità distrugge l’anima di una nazione.

Sensibile ed espressivo è il brano “Profilo d’inverno” dove Zucca Veleno rappresenta un inverno freddo e malinconico che può essere riscaldato solo dalla vicinanza della persona che si ama, questo profondo sentimento ci fa andare avanti anche nei momenti difficili rappresentati da questa difficile stagione che porta gelo nell’anima e tristezza nel cuore.

Zucca Veleno ha fatto un ottimo lavoro con l’album “Solo in questo stato“, ha creato un progetto riflessivo e che fa pensare alla reale situazione della nostra società.

 

Written by Bernadette Amante

 

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: