“Linea di vento”, di Carlo Onnis: l’amata città raccontata attraverso i sentimenti del cuore di un poeta

“Linea di vento”, di Carlo Onnis: l’amata città raccontata attraverso i sentimenti del cuore di un poeta

Feb 18, 2014

Carlo Onnis nasce a Nuoro nel 1942. Trasferitosi nella città di Cagliari si laurea in giurisprudenza. Cagliari è fonte di ispirazione per il poeta che vive ancora nell’amata città dove esercita la professione di avvocato.

Sin da ragazzo scrive poesie e con il passare del tempo questa passione cresce fino a fargli prendere la decisione di pubblicare il suo primo libro “Linea di vento“. Carlo Onnis partecipa a vari concorsi di poesia ed ha vinto diversi premi e riconoscimenti in tutta Italia.

Le poesie contenute nel libro “Linea di vento” si ispirano alla città di Cagliari e alle  stagioni che passano durante l’anno portando via con loro emozioni e sensazioni.

E tu, città” è una poesia che il poeta dedica alla propria città, si può notare l’affetto che prova nei suoi confronti quando la paragona al porto dell’anima. Cagliari è la musa ispiratrice di Carlo Onnis e attraverso questi versi ci fa capire quanto sia importante per lui.

I versi contenuti nella poesia “L’albero del cortile” descrivono nei particolari quanto siano fonte d’ispirazione anche le cose naturali e quotidiane della vita che nella loro semplicità regalano emozioni appunto come un albero in un cortile.

Nella poesia “Concerto del tempo” il poeta dice “Cagliari la bella agile veleggia sul cielo mattutino“, questa poesia esprime l’amore per la città di Cagliari che ha ispirato il suo cuore da poeta.

Nel bozzolo rientra la farfalla e il sogno della sua primavera” sono dei versi contenuti nella poesia “Farfalla“, semplici ma molto espressivi, rendono perfettamente l’atmosfera della primavera.

Nella poesia “Il brivido del gabbianoCarlo Onnis scrive “Ascolta: il vento fa brusio di foglie tra le voci amare, ingarga fiumi di parole pronte a sciogliere l’abbraccio“. Delicatezza espressiva, caratteristiche rese nei particolari e naturalezza rendono questi versi unici.

Carlo Onnis nella poesia “Equinozio d’autunno” dice: “Innamorato era l’albero delle foglie cadute ai suoi piedi ma ringraziò il vento che le portava via”. Questa poesia rende perfettamente il passaggio delle stagioni e in particolare dell’autunno, che viene rappresentato come l’amore dell’albero per le sue foglie che però è costretto a lasciare.

Linea di vento” è un libro ricco di sentimenti espressi con visioni semplici e naturali che riportano all’amata città.

Un’altra particolarità di questi versi è la rappresentazione realistica del passare delle stagioni, realizzata grazie al grande talento del poeta Carlo Onnis.

 

Written by Bernadette Amante

 

 

Info

Libro della Collana Oubliette

 

One comment

  1. carlo /

    Il mio amore, a spasso, per le vie che portano il fascino di cagliari… dal porto al castello…:
    balcone sulla bellezza del Golfo Degli Angeli

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. Concorso letterario gratuito “geltOUb” | giuseppecartablog - [...] (click)Carlo Onnis (Scrittore) [...]
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: