Intervista di Bernadette Amante al gruppo comico di youtube The Frenchmole

Intervista di Bernadette Amante al gruppo comico di youtube The Frenchmole

Feb 12, 2014

The Frenchmole” sono un gruppo di youtubers che divertendosi creano fantastici sketch ricchi di ironia e comicità.

 

Con i loro video fanno impazzire il web, raggiungendo settimanalmente un gran numero di visitatori al loro canale su Youtube. La loro comicità é originale e si basa principalmente sulle caricature che rappresentano pienamente le nuove generazioni.

I Social Network hanno invaso il mondo dei giovani, diventando la priorità delle loro giornate ed é proprio per questo che i “The Frenchmole” hanno scelto questo come centralità dei loro video che, prendendo spunto dalla realtà, ci fanno vedere come il web stia rivoluzionando il mondo, partendo dal modo di vivere fino ad arrivare al modo di pensare.

 

B.A.: Ciao The Frenchmole, grazie per avermi concesso questa intervista! Comincio chiedendovi, che significato ha il nome del vostro gruppo “The Frenchmole”?

The Frenchmole: Venne creato dai nomi Francesco/Marco, i fondatori. All’epoca andavano i nomi al plurale o dallo stampo inglese tipo “Ipantellas“, “TheJackal” e così nacque anche il nostro.

 

B.A.: Com’è nata l’idea di pubblicare degli sketch comici su Youtube?

The Frenchmole: Dopo aver realizzato un video per una neodiciottenne provammo a fare anche noi gli “youtubers” e iniziammo a caricare i primi video prendendo spunto dai grandi canali americani tipo gli Smosh, influenzati dai primi leader italiani della scena come Willwoosh, di cui all’epoca (2011) andavano tutti pazzi.

 

B.A.: Che messaggio volete lanciare alle persone che guardano i vostri video?

The Frenchmole: Attualmente il nostro personaggio creato su Youtube Italia si caratterizza per il suo stampo “bimbominkioso”, per certi versi è una caricatura a quelle che sono le nuove generazioni in un riflesso esagerato (ma non troppo).

 

B.A.: C’è un video che per voi rappresenta il manifesto del vostro canale?

The Frenchmole: Tutti i video in cui parliamo di tecnologia e social network sono i nostri cavalli di battaglia, da Ask.fm a Whatsapp, proprio perchè vicini al nostro target e alla nostra filosofia.

 

B.A.: Cosa rappresenta per voi l’ironia?

The Frenchmole: Ironia è far ridere, senza puntare al voler far ridere. È questa la chiave della comicità.

 

B.A.: Qual è la cosa che più vi piace dell’essere youtubers?

The Frenchmole: L’aver creato un prodotto che piace, funziona, e ha qualcosa da dire. Ma soprattutto la prospettiva che un giorno si possa sfruttare la grande visibilità ottenuta per trasmettere qualcosa di importante, senza ridurre tutto questo a mero intrattenimento.

 

B.A.: Che consiglio vorreste dare a coloro che hanno intenzione di cominciare il loro percorso da youtubers?

The Frenchmole: Iniziare oggi è difficile, Youtube Italia è saturo di canali e trovare idee sempre nuove e innovative è difficile, in tanti ci provano perchè “il successo” fa gola a tutti… ma in fondo non è detto che sia impossibile sfondare, prendiamo caso Favij è diventato leader della scena gamers in un solo anno dalla nascita; attirandosi ovviamente i conseguenti odii dei veterani, ma come si dice “Haters make me famous”.  Lo ammiro molto per questo, e penso possa essere d’esempio a tutti.

 

B.A.: Avete dei progetti che vorreste anticiparci?

The Frenchmole: A breve un video musicale e inizieremo a lavorare al progetto di una nuova webserie.

 

B.A.: Vi ringrazio nuovamente per il tempo che mi avete dedicato per questa intervista! C’é qualcosa che vorreste dire ai vostri fans?

The Frenchmole: Mi riferisco ai ragazzi che sognano di sfondare sfruttando la visibilità del web: smettetela di parlare di manager, raccomandazioni, bigmoney, illuminati eccetera… se avete qualcosa da offrire e vale, la visibilità arriverà, e se non arriva semplicemente i vostri contenuti “non sono belli!!!” per citare Yotobi. Altrimenti finirete con l’essere dei frustrati del tubo, alla maniera di un certo Daniele Andreani. E nessuno vuole essere un Daniele Andreani… vero!?!?

 

Written by Bernadette Amante

 

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: