Intervista di Bernadette Amante al calciatore Alessio Belviso che ci svela i segreti del calcio per i giovani calciatori

Intervista di Bernadette Amante al calciatore Alessio Belviso che ci svela i segreti del calcio per i giovani calciatori

Feb 10, 2014

Alessio Belviso nasce a Genova il 22 settembre del 1993. Gioca a calcio da quando aveva dieci anni e ha sempre rincorso il suo sogno raggiungendo ottimi livelli.

 

Ha vinto premi come “Miglior giocatore“, una coppa come secondo classificato allo stadio Luigi Ferraris di Genova per l’associazione Gigi Ghirotti e varie medaglie per essere arrivato in finale a tornei calcistici.

Ha ricevuto anche dei premi con le squadre di cui ha fatto parte come il premio per “la migliore disciplina“.

Alessio, nonostante la sua giovane età, ha già raggiunto grandi obiettivi, dimostrando fin da subito il suo talento e la qualità della sua tecnica.

 

B.A.: Ciao Alessio, grazie per avermi concesso questa intervista, giochi a calcio da quando avevi dieci anni, cosa rappresenta per te questo sport?

Alessio Belviso: Ciao Bernadette, grazie a te per questa intervista! Per me il calcio rappresenta tutta la mia vita. Fin da piccolo, appena avevo un momento libero, prendevo il pallone e andavo a giocare, questo amore per il calcio l’ho sempre avuto dentro me, non potrei pensare alla mia vita senza.

 

B.A.: Secondo te quali sono le qualità che un buon giocatore dovrebbe avere?

Alessio Belviso: Ogni giocatore ha le proprie qualità che lo contraddistinguono  dagli altri, ma quelle fondamentali sono la mentalità, la tecnica, la precisione, il benessere del giocatore e sopratutto la voglia di giocare insieme ai propri compagni di squadra.

 

B.A.: Quanto conta il gioco di squadra e perché?

Alessio Belviso: Il gioco di squadra conta tutto! La squadra è composta da undici giocatori in campo, più la panchina, e non da uno o due quindi deve essere sempre al primo posto per dare il meglio in ogni partita.

 

B.A.: Com’è nata la tua passione per il calcio?

Alessio Belviso: La mia passione per il calcio è nata quando da piccolo sono andato a vedere il primo Derby. Poi giocando con gli amici in piazza è cresciuta sempre di più fino a prendere la decisione di far diventare questa passione il mio lavoro.

 

B.A.: Che consiglio vorresti dare a tutti i giovani calciatori?

Alessio Belviso: Il consiglio che voglio dare ai giocatori che hanno appena cominciato la loro carriera è di giocare a calcio con regolarità! Per realizzare il sogno di diventare un calciatore professionista i giovani dovrebbero seguire il proprio sogno, migliorando ogni giorno sempre di più fino ad arrivare al raggiungimento del proprio obiettivo.

 

B.A.: Grazie per tutti gli ottimi consigli e per averci fatto entrare nel tuo mondo calcistico, in conclusione cosa ne pensi del calcio italiano?

Alessio Belviso: Il calcio italiano è uno dei più difficili al mondo! C’è un’ atmosfera diversa che affascina gli appassionati di questo sport e nonostante la complessità che circonda il calcio italiano lo preferisco notevolmente rispetto a quello internazionale. Ciao Bernadette, grazie per questa intervista e in bocca al lupo a tutti i futuri campioni!

 

Written by Bernadette Amante

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: