È morto l’attore e regista Maximilian Schell all’età di 83 anni: Oscar come miglior attore in “Vincitori e Vinti”

È morto l’attore e regista Maximilian Schell all’età di 83 anni: Oscar come miglior attore in “Vincitori e Vinti”

Feb 1, 2014

È morto oggi sabato 1 febbraio all’età di 83 anni l’attore e regista Maximilian Schell a dare l’annuncio è stato il suo agente Patricia Baumbauer. È morto in una clinica di Innsbruck a causa di un’improvvisa malattia.  

 

Nato a Vienna in una famiglia di artisti la madre attrice Margarete Schell Nolé, del mondo dello spettacolo ne fanno parte anche i fratelli Carl e Maria famosa per il film: “Le notti bianche“.

Maximilian Schell ha vinto il premio Oscarcome migliore attore protagonista nel 1962 per il film “Vincitori e vinti” film diretto da Stanley Kramer. Il film tratta del terzo Processo di Norimberga.

Maximilian ha esordito nel mondo dello spettacolo nel 1955 con il film di guerra tedesco Kinder, Mutter und ein General e qualche anno dopo debutta a Hollywood nel 1958 col film I giovani leoni diretto da Edward Dmytryk. Mentre per la tv tedesca ha interpretato Amleto nel 1959.

Tuttavia il film con cui viene maggiormente ricordato è “Quell’ultimo ponte” film statunitense del 1977, diretto da Richard Attenborough.

Il film, basato sul libro di Cornelius Ryan, ricostruisce le fasi dell’Operazione Market-Garden. Per ricordarlo meglio, riporto brevemente la trama: “Olanda, settembre 1944, viene pianificata l’operazione Market Garden, consistente in un aviolancio di 35.000 paracadutisti Alleati (inglesi, americani e polacchi); l’operazione Market avrebbe dovuto aprire un varco nelle linee difensive tedesche, permettendo poi alle truppe di terra (operazione Garden) di penetrare in profondità nei territori occupati dai nazisti ed accelerare così la fine della guerra”.

Ulteriore grande successo Maximilian Schell l’ha ottenuto con il film “Little Odessa” del 1994 diretto da James Gray. Il film è stato premiato con il Premio della critica al Festival del Cinema Americano di Deauville. Venne poi presentato con successo alla 51ª Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia (1994) ottenendo il Leone d’Argento – Premio speciale per la regia, mentre Vanessa Redgrave ottenne la Coppa Volpi per la miglior attrice non protagonista. Vinse infine il prestigioso Gran Prix dell’Union de la critique de cinéma belga nel 1996.

Maximilian ha fatto anche parlare di se per la sua vita privata. Infatti Nel 1985 si sposò per la prima volta con Natalya Andrejchenko, incontrata sul set della miniserie tv Pietro il Grande, da cui ha avuto un figlio nel 1989. Divorziò nel 2005 e nel 2013 si è risposato con la cantante Iva Mihanovic.

Schell nella sua carriera oltre l’Oscar ottenuto nel 1962 è stato insignito della Croce al Merito di prima Classe dell’Ordine al Merito di Germania e della Croce d’Onore di prima Classe per le scienze e per le arti in Austria.

L’ultimo film che ha interpretato è “Essenze d’amore” nel 2007 diretto da Peter Weck.

 

Written by Rosario Tomarchio

 

http://www.youtube.com/watch?v=jIIe-gCpTn8&list=PLC906A6C639AAEE8C&feature=share&index=16

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: