Robert Wadlow: con i suoi 272 cm è stato l’uomo più alto del mondo

Robert Wadlow: con i suoi 272 cm è stato l’uomo più alto del mondo

Gen 25, 2014

Dicono che le persone molto alte ed imponenti abbiano un animo gentile, perché hanno sempre timore, muovendosi, di fare del male a qualcuno. Esse si spostano con cautela e nel rispetto dello spazio altrui, consapevoli di risultare dominanti.

Chissà se fosse così anche per Robert Pershing Wadlow che, con i suoi 272 cm, è stato l’uomo più alto del mondo mai esistito.

Nato il 22 febbraio 1918 ad Alton, nell’Illinois, negli Stati Uniti, l’uomo era conosciuto come “The Gentle Giant”, ovvero “Il gigante gentile”, e questo sembra avvalorare la mia tesi. Pensate che a soli 13 anni egli era alto 224 cm.

Nel 1936, a 18 anni, pesava 177 kg per 254 cm di altezza. A 22 anni misurava 272 cm e portava le scarpe n. 76, misura che sinceramente io non avevo neanche mai sentito. Le sue mani erano lunghe 32,4 cm e i suoi piedi 47 cm. Wadlow era nato in una famiglia dove non vi erano giganti.

Tutti erano di altezza normale, e cominciò a crescere a dismisura dopo aver subito un’operazione all’ipofisi: la ghiandola endocrina situata alla base del cranio, che controlla in pratica, attraverso la secrezione di numerosi ormoni, l’attività endocrina e metabolica dell’organismo.

Come un vero e proprio fenomeno da baraccone, il ragazzo venne impiegato in una campagna pubblicitaria per una ditta di scarpe, e girò gli Stati Uniti per buona parte della sua vita.

Come tutte le persone affette da questo tipo di problema, Wadlow soffriva di disturbi causati dall’altezza eccessiva che lo rendevano fragile e soggetto a prendersi delle infezioni.

In sostanza, le ossa erano troppo deboli per sostenere quel corpo così importante, e morì proprio per un’infezione provocata da un apparecchio che lo aiutava a sostenere il corpo, rinforzando le caviglie. Era il 15 luglio 1940, e quando fu sepolto la sua bara era lunga 328 cm, larga 86 e profonda 74.

Nella sua città natale, nel 1986, fu eretta una statua in suo onore, presso l’Alton Museum of History and Art. mentre un’altra statua, a grandezza naturale, si trova presso il Guiness Museum di Niagara Falls. Attualmente, il record di “uomo più alto del mondo” è detenuto da Sultan King. Ha 30 anni ed è alto 2,51 cm.

Egli ha anche le estremità più lunghe del mondo, visto che le sue mani misurano 27,5 cm e i piedi 36,5 cm. È di origini turche, ed è diventato detentore di questo record nel 2009.

Recentemente, dopo essersi sposato ed essere quindi riuscito a coronare il suo sogno d’amore, a Sultan è stato asportato un tumore, responsabile della sua crescita esponenziale.

Sembra proprio che l’uomo più alto del mondo non crescerà più. L’esperienza insegna che purtroppo, tutto ciò che appare strano, o fuori dal “normale” crea disagio. Potrebbe essere questo un monito per coloro che sognano di “dominare” il mondo.

 

Written by Cristina Biolcati

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: