“Yonderland”, serie tv comico fantasy di Steve Connelly: un mondo fantastico in pericolo

“Yonderland”, serie tv comico fantasy di Steve Connelly: un mondo fantastico in pericolo

Gen 14, 2014

Sono le due del mattino, frugavo su PirateStreaming e clicco su “Yonderland”. Una serie tv inglese del 2013. Un veloce trafiletto racconta di un mondo parallelo e di una prescelta.

La prima puntata è già in carica. Leggo qualche commento sotto lo streaming, Kishanna scrive che la visione gli ha ricordato “Guida galattica per autostoppisti”. Ok, clicco su play.

Non aspettatevi una commedia fantastica normale, è molto di più. Yonderland” è un mondo parallelo alla Terra che presenta una vastità di personaggi: troviamo elfi, esseri umani, bastoni parlanti, ninfe, prescelti, diavoli e tantissime altre varietà di oggetti animati.

La protagonista della serie è Debbie Maddox (interpretata da Martha Howe-Douglas), un essere umano di 33 anni che vive sulla Terra, ha un marito e due gemelli che non si lasciano fotografare. Ignora l’esistenza di Yonderland sino all’apparizione di un elfo con Nick, il bastone magico. Debbie inizialmente pensa di essersi addormentata, tutto era troppo irreale.

La curiosità, però, prende il sopravvento e Debbie decide di attraversare il portale che congiunge i due mondi. In un attimo dalla dispensa della cucina di casa sua si ritrova in una foresta, “La Foresta nuova”, a nord un vasto incendio ed ad est la fermata del treno diretto verso il palazzo dei dodici anziani.

All’arrivo nella sale degli anziani, sin da subito Debbie nota che gli anziani in realtà non sono dodici ma soltanto undici. Gli anziani iniziano a leggere l’antica pergamena che profetizzava la venuta della donna, della prescelta. Ma una semplice domanda della protagonista “Perché sono qui?” smonta totalmente la conoscenza degli anziani. In realtà la seconda pergamena che trattava l’argomento del compito della prescelta è andata perduta da un anziano durante una serata di sbronza in una taverna.

Unica soluzione è andare dall’oracolo. Debbie ha modo di familiarizzare con la popolazione, scoprendo un luogo coloratissimo con abitanti in abiti medioevaleggianti. Vivono un’epoca nella quale i galantuomini si uccidono per galanteria, e dove una catapulta lancia i colpevoli fuori dalle mura del castello. Decisamente visionario.

Decisamente ironico. E Kishanna aveva ragione, mi ha ricordato decisamente l’ironia di “Guida galattica per autostoppisti”, alcune cose no sense che hanno un loro perché, altre battute o sketch al limite del ridicolo, ma che in “Yonderland” riescono a non esser petulanti.

Ah, ovviamente c’è un oscuro signore del male che vuole distruggere il mondo e rendere schiavi tutti i suoi abitanti.

 

Diretto da Steve Connelly

Cast: Martha Howe-Douglas as Debbie Maddox, Dan Renton Skinner as Peter Maddox, Mathew Baynton as the Elf and Chief Elder Choop, Simon Farnaby as Negatus and Vice-Elder Flowers, Laurence Rickard as Wizard Bradley and Scribe Elder Ho-Tan, Jim Howick as the Crone and Lord Elder Pressley, Ben Willbond as Nick the Stick and Wise Elder Vex

 

Written by Alessia Mocci

 

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: