Danze da tutto il mondo: Deborah Pae e Nigel Armstrong fanno vibrare il Borgo Antico di Bari

Danze da tutto il mondo: Deborah Pae e Nigel Armstrong fanno vibrare il Borgo Antico di Bari

Dic 30, 2013

Notte magica fra le mura della città vecchia con la voce del pianoforte affidata al tocco sapiente di Fernando Altamura, Direttore Esecutivo del Bari International Music Festival e organizzatore del “Winter Concert“, che ha incantato insieme al violoncello di Deborah Pae e al violino di Nigel Armstrong un pubblico sempre numeroso e partecipe.

Conoscevamo già il talento di questi ambasciatori della musica collaboratori del Bari International Music Festival, tutti giovani musicisti di comprovata fama internazionale, che di anno in anno costruiscono un evento culturale prestigioso ed atteso per il pubblico barese, sempre più ammirato dall’organizzazione impeccabile e dalle esecuzioni tecnicamente ineccepibili ed emotivamente sentite: incontri musicali di rilevanza internazionale quelli che Fernando Altamura ci regala con scadenze sempre più ravvicinate che continuano ad arricchire la città di Bari e la Puglia, anche con concerti fuori programma come questo in prossimità delle feste di fine anno.

Lo scorso 10 dicembre, nella suggestiva cornice dell’Auditorium Diocesano Vallisa di Bari, il BIMF ha offerto un raffinato “Winter Concert” aperto dalla violoncellista Deborah Pae, recentemente premiata al Fischiff Chamber Music Competition 2012 e insignita della menzione d’onore dalla Fondazione Nazionale per il Progresso delle Arti. La violoncellista ha eseguito “Le grand tango” di Astor Piazzolla accompagnata al pianoforte da Fernando Altamura.

Affidate al violinista Nigel Armstrong, “Giovane musicista del mese” nel febbraio 2012 per il “Musical Magazine America”, le danze di Fritz Kreisler con “Caprice viennois” e le “Czardas” di Vittorio Monti, Fernando Altamura al pianoforte.

Con il “Trio Dumky” di Antonin Dvorak i tre giovani talenti hanno ancora una volta confermato la vocazione del BIMF: nella diversità e nella dissonanza nascono l’armonia e la gioia dell’incontro.

Dopo questa serata davvero entusiasmante non ci resta che aspettare il ritorno in primavera del Bari International Music Festival nella programmazione del nuovo anno, per condividere momenti coinvolgenti che i giovani artisti sapranno tessere con il pubblico, in una trama fitta di eventi e di sorprese.

 

Written by Irene Gianeselli

 

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: