“A proposito di lei”, libro di Banana Yoshimoto: ricostruisce le emozioni dell’esistenza da un sapore

“A proposito di lei”, libro di Banana Yoshimoto: ricostruisce le emozioni dell’esistenza da un sapore

Dic 29, 2013

A proposito di lei“, a proposito di Banana Yoshimoto. Nata a Tōkyō nel 1964, conosciuta nel panorama letterario internazionale, grazie al suo romanzo d’esordio Kitchen, pubblicato in Italia nel 1991.

Un ‘autrice che non ha mai smesso di mostrare ai suoi lettori, una maturità sempre più innovativa, in cui il dolore si miscela al piacere della compassione e i personaggi si uniscono ad ambientazioni soavi, sognanti, ma legate ad un pizzico di dolce realismo.

Feltrinelli, da lungo tempo pubblica in Italia, le sue opere tradotte da esperti di cultura e letteratura orientale, oltre ad essere dei carissimi amici della scrittrice nipponica più amata nel paese della dolce vita, tra questi; Alessandro Giovanni Gerevini, Gala Maria Follaco e Giorgio Amitrano.

Quest’ultimo ha tradotto il suo nuovo romanzo, uscito in Giappone nel 2008 e pubblicato a novembre dalla casa editrice Feltrinelli, dal titolo A proposito di lei in cui l’autrice levante rispolvera, attraverso la sua scrittura, delle emozioni e delle sensazioni che solo SLY pubblicato nel lontano 1998 e Tsugumi nel 1994 diedero ai lettori del secolo scorso, appassionandoli a quello che oggi è diventato il fenomeno letterario, ma soprattutto di scrittura, più acclamato e seguito degli ultimi decenni.

I suoi lavori hanno venduto nel mondo, oltre sei milioni di copie, e molti sono i temi trattati dall’autrice, e che spiccano nel suo ultimo romanzo come; l’amore e l’amicizia, la potenza della casa e della famiglia ma soprattutto il forte legame a quello che noi battezziamo, quotidianamente come morte.

Yumiko e Shōichi sono due cugini, protagonisti di una storia, che ha il compito segreto di rilevare il potere oscuro e a volte indescrivibile della memoria. Figli di due sorelle gemelle, dopo molti anni si ritrovano alla morte della madre di Shōichi, a seguire e a precorrere lo stesso percorso di vita.

Un drammatico percorso che condurrà la povera Yumiko, rimasta orfana di entrambi i genitori, a rivivere alcuni drammatici eventi legati alla sua infanzia, o meglio il più grande evento lacrimevole della sua esistenza: un efferato omicidio compiuto dalla madre, anni orsono.

Fino alla fine non si sa mai cosa succederà… sono stata bene qui, adesso, dove andrò” termina qui, Yumiko, con una consueta leggerezza la sua profonda e dolorante storia, ma per chi ama la scrittrice, che dal 2003, ama firmare il suo nome in hiragana, sa che dietro a queste parole, che concludono il romanzo, c’è anche un arrivederci di Mahoko Yoshimoto in arte Banana Yoshimoto. Come sempre, e anche in questo scritto, la sua scrittura ricostruisce le emozioni dell’esistenza da un sapore, da un turbamento o da una semplice luce, una storia questa, che traspira umanità, cinismo ma anche introspettiva psichica e antropologica.

Dalle pagine di questo libro, l’autrice ci invita a riappropriarci dei nostri legami e delle nostre radici, senza mai perdere fiducia negli altri e nel fanciullo, che da sempre, è riposto in ognuno di noi. Al termine del viaggio di A proposito di lei ciò che rimarrà è il riflesso luccicante e vivo della nostra memoria, di ogni singolo giorno vissuto, con gli occhi di un semplice bambino.

Written by Giuseppe Giulio

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: