“Like a Dancer”, primo ep di The Heart & The Void: ecco le date del Tour italiano

“Like a Dancer”, primo ep di The Heart & The Void: ecco le date del Tour italiano

Ott 24, 2013

È fissata per il primo novembre 2013 l’uscita del primo EP, Like a Dancer, di The Heart & The Void.

 

Il progetto solista del musicista sardo Enrico Spanu è totalmente autoprodotto, scritto e suonato dallo stesso Enrico, ed è stato registrato e mixato allo Sleepwalkers Recording Studio di Guspini (CA) da Gabriele Boi (in passato membro di Rippers e Mojomatics).

Il mastering è stato effettuato da Gus Elg allo Sky Onion Studiodi Portland (Oregon, USA). Nel brano “For the Little While” Spanu si è avvalso della collaborazione di alcuni amici musicisti sardi: Francesco Tocco (The Wheels, ex Feel Dizzy) al rullante e Marco Orrù alla tastiera.

L’idea di fondo” racconta Enrico “era di registrare un ep semplice, sincero, con un suono il più reale possibile e arrangiamenti estremamente minimali. Le due immaginarie facciate dell’ep vedono infatti un lato leggermente prodotto, con alcuni inserti di altri strumenti e l’altro rigorosamente acustico che richiama le esibizioni dal vivo”.

Tracklist e descrizione brani

1 – For the Little While
Una presa di coscienza, una lotta interiore tra il sapere di essere una persona tra le tante e il non sentire di appartenere a nessun luogo, a nessuna terra, non sentire delle radici proprie. Sono le tematiche generali che hanno portato anche alla scelta del moniker The Heart & The Void.

2 – The Morning After
Un amore che non può concretizzarsi. Un breve contatto tra due persone che si trasforma in catarsi.

3 – Empty House
Una canzone sull’accettazione del tempo che passa, del fatto che ogni cosa finisce; sul trovare un rifugio e vivere felici di quello che si ha. Anche qua ritornano le tematiche relative alla scelta del moniker, in maniera esplicita: “my empty heart…”

4 – When Winter Ends
Una canzone sul perdersi, sul ritrovarsi e perdersi di nuovo.
The Heart & the Void è il progetto solista indie-folk del cagliaritano Enrico Spanu. Una musica che vuole ripartire da un approccio minimale, fragile ma al contempo complesso dove voce e chitarra sono gli elementi essenziali delle composizioni accompagnate da liriche che affrontano contrasti e contraddizioni dei sentimenti – come il nome stesso vuole suggerire: il cuore/the heart come simbolo delle emozioni, dell’amore, della speranza e il vuoto/the void a rappresentare l’oscurità, la mancanza di punti di riferimento e radici.

Attivo da meno di un anno si è fatto notare nella scena musicale indipendente della Sardegna con la partecipazione a festival importanti come Abbabula di Sassari (Maggio 2012) ed il Karel Music Expo di Cagliari (Ottobre 2012) e una intensa attività dal vivo nei locali di Cagliari e Sassari. Ha prodotto un EP, Like a dancer, allo Sleepwalkers Recording Studio di Guspini, registrato da Gabriele Boi e masterizzato da Gus Elg del Sky Onion Studio di Portland (USA).

Dal vivo The Heart & the Void si presenta da solo con un microfono ed una chitarra, sulla scia degli innumerevoli cantautori di lingua anglosassone: ispirandosi dal Bob Dylan degli esordi fino alla moderna e vivissima scena folk internazionale odierna, vista un po’ in secondo piano nel mercato italiano.

La sua musica benché minimale è comunque diretta ed a volte quasi violenta, un flusso di parole e musica che mantiene la tensione alta grazie anche ad un fingerpicking sia dolce e malinconico che veloce e potente.

Videoclip: designed & directed by Joe Bastardi | d.o.p. Daniele De Muro | lighting designer Damiano Picciau | make up artist Roberta Picciau | key grip Emanuele Lai | a special thanks go toRoberto Meloni & Alice Soru | starring Emilio Puggioni, Sara Melis, Francesca Tanda, Antonio Puddu.

TOUR
1 novembre – Circolo Agorà – Cusano Milanino (MI)
2 novembre – Magazzini Generali – Milano – apertura Miles Kane
21 novembre – Osteria sotto le mura – Montecarotto (AN)
23 novembre – Fuga – Ascoli Piceno
26 novembre – Forte Fanfulla – Roma
27 novembre – Circolo Artenoize – Roma
30 novembre – Spazio A – Sesto San Giovanni (MI)
1 dicembre – Tambourine – Seregno (MI)
2 dicembre – Sacrestia – Milano
4 dicembre – Bachelite CLab – Milano
5 dicembre – Bounty – Thiene (VI)
7 dicembre – La Mela di Newton – Padova
8 dicembre – Circolo Pantagruel – Alessandria

 

 

Info
Facebook

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: