Lake Hillier: si trova in Australia ed è un lago tutto rosa

Lake Hillier: si trova in Australia ed è un lago tutto rosa

Ott 18, 2013

Ci sono laghi che sembrano diventare rosa quando enormi stormi di fenicotteri vi atterrano coi loro soffici piumaggi, come per esempio, il famosissimo lago Nakuru in Kenya.

Altri invece diventano rosa per davvero, come nel caso del Lago Hillier, in Australia. Visto dall’alto, quest’ultimo si presenta come una grande macchia di vernice rosa caduta su un tappeto verde, e la “tavolozza” è resa ancora più incredibile dalla vicinanza della spiaggia e dell’oceano.

Lake Hillier si trova nell’Australia occidentale, su un’isola, situato nel punto più a sud della Middle Island, che fa a sua volta parte di un arcipelago denominato Recherche, formato da almeno 100 fra isole e isolette, nelle vicinanze di Cape Arid.

Si tratta di un lago salato privo di affluenti, lungo circa 600 metri e separato dall’oceano soltanto da una sottile striscia di terreno, composta da dune di sabbia ricoperte da una lussureggiante vegetazione.

La sua forma ricorda quella di un’impronta umana, che si estende dal limitare della foresta, costituita soprattutto da alberi di eucalipto della specie Melaleuca Leucadendra. Le prime informazioni su questo lago risalgono al 1802, grazie a Matthew Flinders, un navigatore e idrografo britannico.

Il colore rosa delle sue acque è permanente, e si mantiene anche quando l’acqua viene travasata all’interno di un recipiente. L’insolita colorazione di questo lago è dovuta alla presenza di particolari alghe, come la Dunaliella Salina, responsabili dei pigmenti colorati. Non si tratta di un mistero, come si pensava fino a non molto tempo fa, né di un effetto speciale.

Una volta che le acque del lago raggiungono un elevato livello di salinità, l’alta temperatura e la luce solare fanno in modo che tali alghe accumulino il pigmento rosso, il beta carotene. Le alghe sono rosso scuro e ricche di pigmenti organici chiamati carotenoidi. Il pigmento in pratica assorbe la luce del sole al fine di produrre energia, e così la colorazione viene rilasciata nell’acqua.

Ad imprimere al lago questo insolito colore rosa, potrebbe contribuire anche la presenza di particolari batteri della specie Halophilic ed alla loro eventuale reazione alla salinità dell’acqua. Questi microrganismi crescono nella crosta di sale che si trova sulla superficie del lago.

Qualunque sia la causa specifica della sua colorazione, Lake Hillier rimane una meraviglia della natura, da ammirare almeno in fotografia, ma non è il solo. Nove sono i laghi nel mondo, che presentano, chi più e chi meno accesa, la colorazione rosea delle acque.

Oltre a Lake Hillis, troviamo Lake Retba in Senegal, Masazirgol in Azerbaijan, Pink Lake in Australia, Dusty Rose Lake in Canada, Field of Pink Lakes in Australia, Hutt Lagoon in Australia, Quaihading Pink Lake sempre in Australia e Salina de Torrevieja in Spagna.

A causa del loro colore rosa, questi laghi stanno diventando sempre più popolari tra i turisti che vengono da tutto il mondo per fotografarli. Affascinanti per i loro colori, i laghi salati sono un fenomeno tutto naturale, ambienti eccezionali che si creano dall’attività di batteri o alghe che conferiscono all’acqua un’insolita sfumatura rosa.

Una salinità che non sempre si rivela incompatibile con la vita. Come una sorta di enorme chewingum, di quelli famosi negli anni Ottanta, forse ora sconsigliati dai dentisti, Lake Hillier attende i turisti.

L’ennesimo affascinante fenomeno di questa incredibile natura!

 

Written by Cristina Biolcati

 

http://youtu.be/RmpA35AGGvA

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: