Intervista di Michela Zanarella ad Angelo Maugeri ed al suo album “Un nuovo giorno”

Intervista di Michela Zanarella ad Angelo Maugeri ed al suo album “Un nuovo giorno”

Ott 11, 2013

Dopo cinque album di successo, Angelo Maugeri torna con un nuovo lavoro discografico Un nuovo giorno. Il videoclip del singolo che dà il titolo all’album con le sue quarantamila visualizzazioni in poche settimane viene trasmesso da Mediaset su Italia2.

Da Aprile è impegnato nel Tour di Radio Italia “Anni 60” che lo vede salire nelle più grandi piazze italiane insieme ai Big della Musica Italiana, nello stesso mese vince le selezioni di “Castrocaro” a Milano ed il “Premio Franco Reitano” con il singolo “Un nuovo giorno”.

Nel mese di Maggio invece si apre il suo “European Tour 2013” in Germania dove tocca sette città e porta la sua musica oltre confine.

Angelo Maugeri oggi è docente in chitarra acustica e canto moderno presso l’accademia “Musicarte” di Lodi ed è impegnato insieme alla “Maugeri’s Band” nel suo “Un nuovo giorno Tour” che lo vedrà impegnato in tutta Italia e nelle maggiori capitali Europee.

 

M.Z.: È uscito da alcuni mesi il tuo sesto album “Un nuovo giorno”. Come è avvenuta la realizzazione di questo nuovo lavoro discografico? Che messaggio è racchiuso nei testi che proponi?

Angelo Maugeri: La realizzazione di questo nuovo album è avvenuta a Roma all’interno degli studi della mia etichetta discografica Cantieri Sonori dove, insieme al produttore Marco Canigiula, abbiamo dopo svariati mesi dato vita a questo nuovo album che sento molto personale e pieno di contenuti attuali sui quali molti possono rispecchiarsi. L’ispirazione principale ed il suo filo conduttore sono all’interno della Bibba in Isaia 43:18-19.

 

M.Z.: È noto il tuo percorso di fede, il tuo impegno spirituale. Cosa ti ha portato ad avvicinarti a Dio? Una tua definizione di musica e fede.

Angelo Maugeri: Ad avvicinarmi a Dio mi ha portato quel senso di vuoto e totale sofferenza con me stesso. Mia nonna aveva sempre investito del tempo parlandomi della Bibbia e delle verità contenute in quel libro. Ho cercato semplicemente di fidarmi di mia nonna e ancora oggi posso dire “Dio c’è, mia nonna aveva ragione”. La Musica è un grande mezzo di comunicazione e se può servire per lanciare messaggi di speranza e di gioia ben venga!

 

M.Z.: Gli studi, la formazione, quanto hanno inciso nel tuo modo di fare musica?

Angelo Maugeri: Gli studi e la formazione sono stati determinanti. Applicare la propria esperienza di vita (nel mio caso anche di fede) con quello che hai imparato dell’arte che esegui è sicuramente un mix vincente.

 

M.Z.: Molte sono le collaborazioni importanti con artisti come Massimo Di Cataldo, Silvia Aprile, Andrè, Hillsong London, Diante Do Trono, Valentina Persia. Cosa  ha significato per te poterti esibire con i big della musica?

Angelo Maugeri: Rapportarmi con questi artisti mi ha arricchito su tanti aspetti del mio lavoro anche umanamente. Ho imparato che l’umiltà è una delle caratteristiche che un grande artista deve avere e alla fine paga sempre.

 

M.Z.: Tanti live in giro per le città italiane ed europee, come hai vissuto queste esperienze? Ci sono degli episodi particolari che ci puoi raccontare?

Angelo Maugeri: Semplicemente fantastiche. Confrontarsi con varie culture e portare la tua musica in svariate realtà è senz’ altro stimolante, ma ti dà anche un grande senso di responsabilità. Sono tanti gli episodi che potrei raccontare ma uno dei fermi immagine che spesso rammento è il live di Piazza Duomo a Milano davanti a 15mila persone. Un concerto ed un evento che rimarrà sempre indelebile nel mio cuore, un premio dopo anni di sudore e sacrifici!

 

M.Z.: Festival, talent, competizioni canore, una tua riflessione.

Angelo Maugeri: Non amo molto le competizioni, perché credo che la Musica debba essere un mezzo che unisce e non che separa. Ma oggi siamo circondati da un mondo che vive alla ricerca continua del business ed il mettere in competizione arti e persone è diventato un modo per attuare tutto questo. Sono a favore invece di tutte quelle “vetrine” che danno l’opportunità ad un artista di esprimere la propria arte e tutto quello che c’è nel suo cuore.

 

M.Z.: Quali saranno i tuoi prossimi impegni?

Angelo Maugeri: Grazie a Dio gli impegni non mancano e sono sempre più numerosi, quello più imminente è la preparazione del nuovo singolo che sarà presentato alle selezioni di Sanremo Giovani 2014. Dopodiché sto producendo un album per un’artista ucraina e organizzando un Tour oltre oceano per l’anno prossimo. Ringrazio Dio prima di ogni cosa per la forza che rinnova ogni giorno nella mia vita e tutte quelle persone che mi incoraggiano e sostengono in particolar modo la mia famiglia, i miei amici, il mio produttore Marco Canigiula e tutto lo Staff di Cantieri Sonori.

 

Written by Michela Zanarella

 

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: