Presentazione de “I Viaggi di Doctor G”, poesie di Gian Carlo Di Renzo, Suoni di Parole, 25 luglio, Roma

Presentazione de “I Viaggi di Doctor G”, poesie di Gian Carlo Di Renzo, Suoni di Parole, 25 luglio, Roma

Lug 23, 2013

Esce I Viaggi di Doctor G,  libro di poesie di viaggio di Gian Carlo Di Renzo illustrate da Spartaco Ripa. Il lancio del volume a Roma il 25 luglio 201,  alle 20:00, nell’ambito del Festival “Suoni di Parole” presso la  Casa del Jazz.

Albeggi Edizioni presenta una nuova raccolta di poesie per la collana ControVerso: “I viaggi di Doctor G”, poesie di viaggio di Gian Carlo Di Renzo, illustrate a colori da Spartaco Ripa, con introduzione di Alberto Contri.

Gian Carlo Di Renzo, in arte “Doctor G”, è un medico e ricercatore di fama internazionale, ma è anche un artista, musicista e poeta. Da scienziato gira il mondo per divulgare i risultati del suo lavoro ma nei suoi viaggi non dimentica mai la sua penna, e traccia istantanee poetiche di ogni luogo che incontra, svelandone anche i volti più nascosti.

Poesie e illustrazioni descrivono luoghi noti come Pechino, Mosca, Lisbona, Shanghai, ma anche luoghi lontani, meno noti, o addirittura inaccessibili, come Jazzine, Curitiba, Saigon, Doha, Ciudad del Mexico, Kabul, Kiev e Ushuaia, la “fine del mondo”.

Un ringraziamento particolare va a Vittorio Unfer, patron della Lo.Li.Pharma, che ha collaborato alla realizzazione del volume (ISBN 9788890696046).

Le illustrazioni, ricche di dettagli, ritraggono Doctor G nelle ambientazioni narrate, o mentre le descrive, o le ricorda, e danno “corpo” ad immagini vivide come quelle di Berlinoimpietosa, ruvida e viva, abbracciata al fantasma del suo muro di pietrao di Pechinonon è più proibita né sigillata: gli acuti odori dell’antico centro violentati dalla polvere di mercurio” o di Shanghai “Sul Bund orlato di fuoco al tramonto, marmi di arcana potenza lasciano ombre sul fiume lento e pastoso, solcato da file di tartarughe naviganti”.

Le poesie fotografano anche la realtà sociale dei luoghi narrati, come nel caso di Ciudad del Mexico dove “una vecchia mestiza offre su una mano un cuoricino di plata per pochi pesos, due occhi vuoti, abituati al diniego, afferra una carta di pesos come fosse un pezzo di pane” o dell’India, in cui “l’asfalto senz’anima che ti circonda è percosso da gomme e zampe in un caotico turbinio di attimi strappati e di scontri evitati”.

Il libro raccoglie 16 poesie e 16 illustrazioni; apre con le immagini di Verona, passa dalla martoriata Kabul, “splendido scrigno di una civiltà repressa che da Alessandro a Barbur ha dettato arabeschi di guerra e di arte” e si conclude con Ushuaia, la fine del mondo: “Tremila i chilometri che distaccano dal capo e là in fondo ulula tutto il ghiaccio intorno e sotto un cielo corrucciato un passo felpato ferisce il sublime silenzio”.

Gian Carlo Di Renzo è specialista in ostetricia e ginecologia, scienziato ricercatore nel campo della medicina materno-fetale, dirige la Clinica Ostetrica e Ginecologica e la Scuola di Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia dell’Università di Perugia, e’ Segretario Generale della Federazione Mondiale di Ginecologia ed Ostetricia, è Visiting Full Professor nelle Università di Kansas City, New York, Kuwait, Qatar e Honorary Professor delle Università di Buenos Aires, Mosca, Dubrovnik, Belgrado, Tomsk e Chisinau.

Fondatore e editor di numerose riviste scientifiche nazionali ed internazionali è autore di oltre 1000 pubblicazioni scientifiche. Ha pubblicato diverse opere letterarie, tra cui “Olfatto e profumo in arte, storia e scienza” e “La violenza sessuale: miti, stereotipi e realta’” (Aracne Editore), “Il mio paziente non e’ ancora nato” e la raccolte di liriche “Le ali dell’anima” (DR Editore) e la silloge “Il tramonto della luna” (Ibiskos Edizioni).

Spartaco Ripa è pittore, fumettista, illustratore, storyboardista e visualizer.  Pubblica in Francia, Germania e Spagna. Per Feltrinelli ha illustrato e adattato “La storia di Cap. Patchwork” tratto dal romanzo “Terra” di Stefano Benni, ripubblicato in Francia da Edition Nuclea e in Italia da 001 edizioni.  Ha adattato ed illustrato per Kowalski (Feltrinelli) “L’invenzione del naso e altre storie”, scritto da Claudio Baglioni da un’idea di Paola Massari. Disegna per il settimanale “il Giornalino” (Edizioni Paoline) la serie “Supergame” e collabora con agenzie di pubblicità di Roma e Milano. Vive e lavora a Roma.

Alberto Contri, che firma l’introduzione, è docente universitario e Presidente di Pubblicità Progresso. La grafica del volume è stata curata da Wedot.

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: