Intervista di Rosetta Savelli a Fabiola Casà, voce femminile di 105 Night Express di Radio 105

Intervista di Rosetta Savelli a Fabiola Casà, voce femminile di 105 Night Express di Radio 105

Lug 16, 2013

Si può incontrare Fabiola Casà, ogni sera dal lunedì al giovedì a Radio 105 dalle ore 20 alle ore 22 in diretta dagli studi di via Turati n.9 in Milano. È lei infatti la voce femminile che co-conduce il programma serale di musica live insieme a Dario Spada, con il quale forma una coppia radiofonica affiatata e convincente.

Fabiola è una voce che non può restare affatto inosservata ed inascoltata e colpisce immediatamente il suo timbro grintoso e deciso, che sgorga come un fiume in piena  mentre fuoriesce e fluisce vivacemente lungo le frequenze della radio. La sua abilità di speaker radiofonica è notevole ed è impreziosita da una fervida capacità dialettica, abbinata una spiccata vena ironica che arriva secca e diretta all’ascoltatore.

Ma Fabiola è anche e soprattutto una dj esperta di musica e lei la sa masticare molto bene, tanto per usare il suo stesso linguaggio radiofonico. Infatti oltre al programma 105 Night Express, Fabiola conduce anche il programma serale 105 ClubNation che va in onda nelle serate di venerdì e sabato dalle ore 23 alle ore 24 e che viaggia attraverso le vie infinite nell’universo della musica elettronica. In studio con lei a 105 ClubNation, l’accompagnano Stefano, Ruggero e Piero Deface, mentre alla regia ci sono di nuovo Davide Livraghi e Andrea Belli, gli stessi del programma 105 Night Express.

Fabiola viene dalla musica dance degli anni’90, ma poi si è saputa muovere attraverso i più svariati e diversi generi musicali con grande coerenza e competenza. Prima di approdare alla coconduzione del programma serale 105 Night Express, Fabiola aveva già realizzato importanti esperienze radiofoniche, fra le quali la conduzione nel ruolo di speacker unica e protagonista del programma Los Cuarenta che inizialmente andava in onda su Rin, Radio Italia Network nei primi anni novanta.

Su Radio 105 durante il programma serale Fabiola ha modo di intrattenere e di intervistare, insieme a Dario Spada, i nomi più belli e significativi del panorama musicale sia nazionale che mondiale. Fabiola e Dario intervistano gli ospiti stranieri parlando in lingua inglese e poi traducono in italiano per il pubblico radiofonico. Fabiola fin da ragazzina, girando per le vie di Milano, si divertiva a fare credere di essere una ragazza straniera e per l’esattezza americana e così si divertiva a parlare con tutti in lingua inglese. Decisamente questa gioco l’ha aiutata nella disinvoltura dell’uso della lingua.

La lista degli ospiti noti che sono invitati a 105 Night Express sarebbe lunghissima, ma solo per citarne alcuni: Emilie Sande, Jared Leto, Nek, Caro Emerald, gli Almamegretta, Enzo Gragnaniello, Ron, la Squadra Bianca e Blu di Amici di Maria De Filippi. Fabiola li invita a proporre musica live in diretta e mi piace immaginare tutti i segreti che lei possa possedere, insieme a Dario, durante le esibizione live degli artisti, in quanto la diretta non mente!

Oltre alle tante qualità professionali, Fabiola porta con sé anche delle qualità naturali, in quanto è molto bella  e la si potrebbe guardare molto bene anche sulle copertine patinate di riviste importanti. Ora io la raggiungo per farle qualche domanda e per sapere qualcosa in più di lei.

 

R.S.:  Ciao Fabiola, grazie innanzitutto per la tua disponibilità e ora iniziamo subito a parlare di musica. Vuoi dirmi quali sono stati i tuoi miti iniziali e adolescenziali. I tuoi primi input musicali?

Fabiola Casà:  Ciao Rosetta, grazie a te! Beh, devo dire la verità: sono cresciuta ascoltando pop/rock, successivamente sempre più rock e pensa il caso, ascoltando pochissima radio italiana. Perciò a differenza di molti colleghi che sono nati con “idoli radiofonici” o con il sogno di fare radio, a me è capitato tutto in modo diverso….quasi senza volerlo!

 

R.S.: Essere donna ed essere anche bella, nel tuo ruolo è un vantaggio o uno svantaggio? Devi fare uno sforzo in più per dimostrare di avere anche tutto il resto, oppure questo preconcetto è oramai finalmente superato?

Fabiola Casà:  In Italia il fatto di avere una bella presenza può essere considerata un’arma a doppio taglio. Dipende da che tipo di carattere si possiede. Ma non è un problema che mi riguarda….non sono cosi’ bella.

 

R.S.: Vuoi raccontare la tua primissima esperienza in una radio, dove, come e quando?

Fabiola Casà:   Primissima esperienza, che per ora è stata la più importante forse, anche se in un modo o nell’altro lo sono tutte. Ma sicuramente a Rin, Radio Italia Network: volevano una voce fresca, nuova che potesse condurre un programma che aveva già un seguito: Los 40 (los Cuarenta). Una bella responsabilità….ma è andata bene, più che bene!

 

R.S.:  Tu hai modo di vedere dal vivo tanti mostri sacri della musica, ecco questa vicinanza, alla fine ti fa amare di più la musica oppure te la fa ridimensionare ad una attività sì artistica e creativa, ma anche e soprattutto commerciale?

Fabiola Casà:  A volte non si dovrebbero conoscere gli artisti di persona! Porti tutto su un piano reale…e quindi fatto di pregi ma anche di difetti, di fragilità. È come per molti conoscere il proprio speaker preferito…a volte il bello è proprio questo: il fatto che sia solo una voce. in un mondo che puoi solo immaginare…

 

R.S.: Sempre parlando di musica, secondo te, oggi è più importante avere una vocazione di tipo canoro o strumentale come la forza della voce e l’abilità nel suonare uno strumento oppure è meglio avere una vocazione di tipo tecnologico, visto che anche la musica sta diventando sempre più tecnologica.

Fabiola Casà:  La tecnologia sta diventando fondamentale, soprattutto per alcuni lavori, ma la preparazione, la curiosità, il talento, la caparbietà, la fortuna e la “Cagnazza” restano valori che trovo siano indispensabili, ieri, oggi e domani.

 

R.S.: Cosa significa essere un deejay oggi. La creatività e l’avere un buon orecchio per così dire, sono ancora qualità fondamentali?

Fabiola Casà:  Essere un dj oggi? Mi viene un po’ da ridere perché ci sono più dj che locali dove suonare! Certo, il talento poi rende un dj diverso da un altro ma è un “mercato” particolare. Difficile far credere ai ragazzi che possa servire solo una grande preparazione!

 

R.S.: Se tu dovessi scegliere fra apparire nella copertina di Playboy, come Emma Marrone, per esempio oppure presentare un mega concertone nel luogo più giusto del mondo, tu cosa sceglieresti fra le due opzioni?

Fabiola Casà:  Ma chi è il pazzo che mi proporrebbe la copertina di Playboy?  Il concertone! Tutta la vita!

 

R.S.: Tu accetteresti di cambiare la tua gattina con il cane di Dario Spada? Cioè tu da gattofila, accetteresti di trasformarti anche in cinofila con disinvoltura oppure sei ferma e decisa sulla tua preferenza felina?

Fabiola Casà:  La realtà è diversa: io sono sempre stata una “canara” ho sempre avuto cani, ma per amore si fa questo ed altro…. giusto?  Perciò ora che in casa ho la Gattina, ho imparato ad apprezzare questi meravigliosi felini e a conoscerli meglio! E ad adorarli!

 

R.S.:  Il buon accordo nella co-conduzione di un programma, come fai tu con Dario Spada, riesce meglio se questo coincide con un buon accordo anche nella vita reale, oppure questo aspetto è secondario o irrilevante ai fini professionali?

Fabiola Casà:  Credo sia fondamentale, anche se ci sono brave coppie radiofoniche che nella vita reale non si possono vedere! Ma il vero feeling si sente! Io e Dario ci conosciamo da poco, ci hanno messo insieme ed è scoccata la scintilla! Siamo così diversi ma così perfetti…lo sentiamo noi e lo sente la gente che ci ascolta!

 

R.S.: Per avere un buon orecchio musicale, quale dei due generi fra maschile o femminile, è più idoneo?

 

Fabiola Casà:  Non credo esista un genere più idoneo ad avere orecchio musicale…

 

R.S.: Ed infine, hai qualche progetto magico per il tuo futuro professionale che mi vuoi rivelare?

Fabiola Casà:  Sono una persona che ama cambiare continuamente… a volte questo mi portato un po’ di difficoltà nella vita ma anche tante soddisfazioni, tante esperienze  e tante novità, per ciò che riguarda il lavoro, credo ne arriveranno presto!

 

R.S.: Grazie Fabiola per la disponibilità e la sincerità. Ci rincontriamo su Radio 105, al di là e al di qua del microfono.

 

 

Written by Rosetta Savelli

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: