È morto Chuck Foley all’età di 82 anni: ha inventato il gioco Twister

È morto Chuck Foley all’età di 82 anni: ha inventato il gioco Twister

Lug 15, 2013

È scomparso all’età di 82 anni l’inventore del Twister era da tempo malato di Alzheimer, la notizia data dal figlio dopo diversi giorni dalla morte. Infatti Chuck Foley è morto il 1 luglio ma stranamente la notizia alla stampa è stata data il 12 luglio 2013.

Foley insieme all’amico Neil Rabens negli anni sessanta inventarono il Twister. Un gioco sociale, divertente, nel quale il giocatore insieme al tappeto da gioco è parte integrante del gioco. Un gioco che si è diffuso velocemente in tutto il Mondo creando una schiera di sostenitori che sino ad oggi è visibile.

Infatti, in molti hanno avuto modo di giocare a Twister anche in Italia, ci sbalordisce il silenzio nato alla morte dell’ideatore. Pochi giornali ne hanno parlato, eppure qualcosa è venuta a mancare, eppur l’ideatore di un gioco che ha, a suo modo, rivoluzionato il Mondo, muore nel silenzio.

Brevemente le regole del gioco:

Twister è giocato su un tappeto di plastica di grandi dimensioni, che rappresenta il principale piano di gioco. Sul tappeto sono disposte quattro file di grandi cerchi colorati, di colori differenti per ogni riga: rosso, giallo, blu e verde. Una lancetta collegata a una tavoletta quadrata serve per dare ai giocatori indicazioni sulle mosse da fare. La tavoletta è divisa in quattro sezioni sulle quali è scritto: piede destro, piede sinistro, mano destra e mano sinistra. Ciascuna di queste quattro sezioni si divide a sua volta in quattro colori (rosso, giallo, blu e verde). Dopo aver fatto ruotare la lancetta, viene chiamata una combinazione di colore/arto che i giocatori devono compiere.

Ad esempio: se la combinazione chiamata è “mano destra, giallo”, i giocatori dovranno spostare la loro mano destra sul più vicino cerchio di colore giallo. In una partita a due giocatori, le due persone non possono mettere la mano o il piede sullo stesso cerchio, mentre nel caso si giochi in più di due persone, le regole sono differenti. Non essendoci sufficienti cerchi colorati i giocatori sono spesso tenuti a mantenere posizioni improbabili o precarie, arrivando al punto di perdere la posizione o cadere al suolo. Un giocatore viene eliminato quando cade o quando tocca con il gomito o il ginocchio il tappeto. Non vi è alcun limite nel numero di persone che possono giocare contemporaneamente, benché risulti molto difficoltoso giocare in più di quattro alla volta.

Tuttavia nonostante il successo per il gioco non mancarono le critiche alla ditta che produceva il gioco. Infatti fu accusata di vendere sesso in scatola.

La società che produceva il gioco era la famosa MB fondata nel 1860 negli Stati Uniti. Fra i giochi di maggior successo prodotti della casa editrice MB, si possono ricordare il gioco astratto Forza 4 (Connect 4, 1974) ed il gioco elettronico Simon (1978). Axis and Allies (1984), pur avendo avuto un successo molto inferiore presso il grande pubblico, è piuttosto noto e amato fra gli appassionati di giochi da tavolo.

 

Written by Rosario Tomarchio

 

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: