Hidden Beach: la spiaggia nascosta più bella al mondo, Messico

Hidden Beach: la spiaggia nascosta più bella al mondo, Messico

Lug 8, 2013

L’estate è arrivata, e con essa anche il tempo di mare e di vacanze. In questo periodo dell’anno possiamo permetterci di osare, e visto che sognare non costa nulla, tanto vale farlo in grande stile. Andremo quindi a conoscere Hidden Beach, direttamente quella che è considerata la spiaggia più bella al mondo. Essa è nata dall’esplosione di una bomba e si trova in Messico.

Nel cuore dell’arcipelago centroamericano c’è un posto che sembra un paradiso terrestre, e che va veramente oltre l’immaginazione. Al largo della costa di Puerto Vallarta, sulla sponda messicana del Pacifico, sorge una spiaggia nascosta, formatasi all’interno di un cratere vulcanico.

La spiaggia bianchissima è stata soprannominata Hidden Beach o Playa del Amor.

Un posto da sogno l’arcipelago delle Marieta Islands, formatesi probabilmente secoli fa a seguito dell’intensa attività vulcanica della zona. Durante i primi anni del 1900, il governo messicano approfittò del fatto che le isole fossero completamente disabitate e utilizzò in particolare Hidden Beach per condurre degli esperimenti militari.

Fortunatamente oggi non è più così, infatti in seguito ad una serie di proteste le isole sono diventate patrimonio protetto e meta di escursioni. Ora questo paradiso fa parte dell’Unesco, grazie anche all’intervento di Jacques Cousteau, esploratore ed oceanografo francese morto nel 1997.

Dopo anni di ricerche e di sforzi per proteggere legalmente l’arcipelago, egli riuscì a guidare un gruppo di scienziati a convincere le autorità messicane a dichiarare le Marietas un parco nazionale protetto contro la pesca, la caccia e le altre attività umane potenzialmente dannose per il microcosmo creatosi nell’arcipelago.

Per questo motivo oggi, le isole sono disabitate anche se visitate da migliaia di turisti che, previa autorizzazione, possono vedere da vicino le meraviglie naturali nascoste in esse.

Hidden Beach è senza dubbio una delle più ambite attrazioni del luogo. Letteralmente “spiaggia nascosta”, è raggiungibile soltanto in barca, il viaggio dura circa 45 minuti, e nell’ultimo tratto a nuoto.

Questo luogo magico è accessibile soltanto attraverso un tunnel lungo circa 8 metri: i visitatori devono attraversarlo a nuoto per scoprire il paradiso terreste che nasconde. Il tunnel è abbastanza spazioso, tra l’acqua e la roccia ci sono circa 6 metri, motivo per cui non occorre dotarsi di attrezzatura subacquea.

La spiaggia è scavata all’interno di un grosso buco nella roccia ricoperta della fauna selvatica e caratterizzata da sabbia chiarissima e acqua cristallina. Si ritiene che Playa del Amor, a differenza dell’arcipelago che è nato da un’eruzione vulcanica, sia stata originata proprio dalle esplosioni che, dall’inizio del Novecento, si sono succedute in zona.

La spiaggia sarebbe diventata una meta popolare dopo che le sue immagini hanno fatto impazzire il web. Senza i social network ed i media, sarebbe ancor oggi nascosta oppure solo un’altra spiaggia in attesa di essere scoperta e rivelata al mondo. Possiamo affermare quindi di avere trovato l’ottava meraviglia. La spiaggia più nascosta sulla faccia del pianeta, alla quale,come dicevamo, è possibile accedere solo attraverso il famoso tunnel d’acqua che una volta superato si apre sul suo panorama mozzafiato.
Un vero e proprio angolo di paradiso ideale per rilassarsi e dimenticare lo stress della vita quotidiana.

Acque incontaminate, coralli da ammirare, sole e silenzio. L’oasi cristallina richiama alla mente la location del film The Beach con Leonardo di Caprio, diretto nel 2000 da Danny Boyle e tratto dall’omonimo romanzo di Alex Garland. Di Caprio impersona Richard, un giovane turista americano che soggiorna in un ostello di Bangkok. Il suo vicino di stanza, prima di togliersi la vita, gli consegna una mappa per raggiungere una meravigliosa e misteriosa isola tropicale. Il film ha evidenziato risvolti negativi della vita condotta su un’isola deserta, ma questa è un’altra storia, perché la vista di quella spiaggia, meravigliosa ed incontaminata, la ricordiamo bene tutti.

Anche se non avessimo un compagno così al nostro fianco, il che forse è probabile, Hidden Beach è una delle mete che dovremmo comunque vedere almeno una volta nella vita.

La spiaggia rimane un po’ appartata, rispetto al resto del gruppo di isole. Le sue acque sembrano contenere la più grande varietà di pesci con circa 103 specie diverse che nuotano indisturbate in quel mare di cristallo. Prepariamo le valige dunque, e buona estate a tutti.

 

Written by Cristina Biolcati

 

 

2 comments

  1. Ringrazio molto Rafael Rodriguez che mi ha scritto una mail, dove chiarisce che Hidden Beach non si trova a Puerto Vallarda, bensì a Riviera Nayarit. Purtroppo le notizie alle quali attingiamo per scrivere in nostri articoli, a volte , possono essere imprecise oppure incomplete. A questo servono i lettori attenti come voi. A correggere e a portare preziosi contributi. Un grazie di cuore a Rafael.

    • Ben detto Cristina. Alla fin fine è lo stesso principio del giornalismo partecipativo. Aver tutti lo stesso obiettivo: arrivar il più possibile alla verità, od alle verità!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: