Trailer di “Interno giorno”, serie web di Clemente Meucci: in onda dal 17 giugno

Trailer di “Interno giorno”, serie web di Clemente Meucci: in onda dal 17 giugno

Giu 6, 2013

La  serie web “Interno Giorno”, interpretata da Michele Maganza nel ruolo di “Agostino”, Serena Iansiti nel ruolo di “Antonella” e Samuele Sbrighi in quello di “Andrea” per la regia di Clemente Meucci.

Con un ritmo da sit-com americana ma uno stile cinematografico, la serie racconta le peripezie quotidiane che accadono all’interno dell’appartamento dove vivono i tre ragazzi.

Due di loro hanno un sogno che il terzo ha già in parte realizzato. Il protagonista Agostino è uno sceneggiatore trentenne alle prime armi, trasferitosi a Roma da poco per provare a sfondare nel mondo del cinema.

Antonella è un’aspirante attrice ventiquattrenne che si sbatte tra un provino e l’altro. Andrea, invece, è un trentacinquenne attore “arrivato”. Antonella è la ragazza di Andrea che, arrivando a vivere nella casa, rompe gli schemi e cambia, tra bugie, equivoci ed incomprensioni, l’inerzia delle loro vite.

La serie è composta da otto episodi che andranno in onda a partire dal 17 giugno sul canale youtube “interno giorno” e sul sito web.

La serie racconta come può nascere l’idea per un film. Questo viene fatto attraverso tre personaggi diversi che si ritrovano per volontà e caso a vivere sotto lo stesso tetto e sviluppano un trio tanto affiatato quanto improbabile.

La serie punta anche a dare uno spaccato emotivo di una generazione che ha perso sia la fiducia in se stessa sia l’entusiasmo di credere nei propri progetti. Una generazione perduta e delusa che prova con fatica a non smettere di sognare.

Il taglio dato alla serie è comico, ma di una comicità basata sull’imbarazzo e su tempi di dialogo molto ritmati. La lunghezza della serie sarà di 8 puntate, tra i 6 e gli 8 minuti ciascuna.

La serie è nata in un modo molto classico, spiega Clemente Meucci: “seduto alla mia scrivania, scrivendo tutt’altro progetto, sento suonare il campanello ed era la ragazza del mio coinquilino che era passata a lasciargli una cosa. Non avendola mai precedentemente vista, mi sono prefigurato da subito come una situazione analoga potesse essere la perfetta partenza per una sit com. Creando personaggi che avessero una propria peculiarità, ma anche una profonda distinzione tra comportamento e reale volontà poteva uscire qualcosa di interessante.

Ambientandolo nel mondo che conoscevo, infarcendolo di episodi vissuti o raccontanti e lavorando con gli attori per affinarne le particolarità sono nati questi tre splendidi personaggi. Ma tornando indietro, una volta scritte le prime puntate e averle fatte leggere ad un paio di amici del mestiere, mi sono reso conto che la produzione poteva essere di più rapida realizzazione di quanto succede di solito per questo tipo di cose. Era fine novembre 2012.

Ho iniziato a radunare tutti i tecnici di cui potevo aver bisogno, sfruttando le conoscenze che mi ero fatto durante il corso alla New York Film Academy. Ho dunque chiamato il mio braccio destro Niccolò Muccio per chiedergli di farmi da aiuto regista e lui ha accettato senza indugi. Il passo successivo è stato sottoporre la sceneggiatura all’attore Samuele Sbrighi, perché non solo lo vedevo perfetto per il ruolo di Andrea ma parlavamo spesso anche di riuscire a collaborare il prima possibile.

Soprattutto grazie a lui, mi è stato possibile creare un gruppo di altissimo livello professionale. Mi sono affidato ad un Casting d’eccezione come Stefano Rabbolini e, mentre eravamo alla ricerca delle persone giuste per i ruoli, ho iniziato il reclutamento della troupe messa insieme soprattutto grazie all’incredibile lavoro svolto dalla Direttrice di produzione, Arianna Necchio. Con l’aiuto di uno sponsor che ha creduto in me e nel progetto, cioé Loretta Caponi, e un altro paio che si sono aggiunti in corso d’opera come Gold e CMcollection, ci siamo ritrovati, dopo solo pochi mesi, ai cancelletti di partenza della produzione vera e propria con una squadra di tutto rispetto: partendo dal direttore della fotografia Salvatore Metastasio con il gruppo della Naif Film, fino ad arrivare al team di postproduzione capitanato dal montatore Emiliano Crapes, passando per il fonico Lorenzo Corvi e tutti gli altri che hanno fatto in modo che fosse un piacere lavorare a questo progetto e arrivare ad avere un risultato di altissima qualità.

Ed è con questo gruppo giovane, preparato ed entusiasta che l’8 aprile 2013 abbiamo iniziato le riprese della serie web “Interno Giorno”. Ringrazio tutti i collaboratori che hanno permesso che questo progetto venisse alla luce in una maniera migliore di come avevo osato sperare quel giorno di fine novembre.”

 

 

Info

Sito Web

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: