3000 volte auguri a Topolino amico d’infanzia di milioni di bambini da 81 anni

3000 volte auguri a Topolino amico d’infanzia di milioni di bambini  da 81 anni

Mag 23, 2013

23 maggio 2013: il tanto atteso Topolino numero 3000, dopo 81 anni dal numero 1, è in edicola per la gioia di tutti gli appassionati.

Era l’estate del 1984 quando mia madre comprò per me la prima copia di Topolino. Avevo due anni e da poco avevo cominciato a leggere. Ricordo ancora l’emozione nello sfogliare per la prima volta quelle pagine e nello scoprire quei bellissimi disegni, così belli e colorati. Ricordo che la prima storia del giornalino aveva Pippo come protagonista, si trattava di un’avventura sotto i mari, qualcosa che ricordava “20000 leghe sotto i mari”.

C’erano pesci ovunque, e Pippo palombaro cercava dei tesori negli abissi. Non era certamente l’unica storia presente in quella copia di Topolino ma è quella che più mi colpì e che ancora oggi ricordo, nonostante la mia memoria a lungo termine non sia delle migliori.

Da quel momento non passò settimana senza che io potessi stringere tra le mani la mia copia di Topolino. Ricordo poi che qualche anno dopo nell’edicola vicino casa cominciarono anche a portare vecchie copie di Topolino che costavano pochissimo ed ecco che mio padre iniziò a comprarmele, ogni tanto ci scappava anche qualche “Raccolta” e non potevo essere più felice quando una di queste giungeva tra le mie mani. Negli anni successivi arrivarono anche le due mie sorelline ed ecco che facevamo a turno per leggere Topolino: la prima lettura doveva sempre essere la mia, poi toccava alle mie sorelle ed infine a mia mamma, anche lei accanita lettrice.

Anni dopo frequentavo le elementari ed orgogliosamente raccontavo ai miei compagni che ogni settimana io leggevo Topolino. Ricordo quella volta che un mio compagno, non certo tra i più bravi, mi rispose che leggere Topolino non serviva a niente ma ecco che la mia maestra venne in mio soccorso dicendo alla classe che tutti avrebbero dovuto leggere Topolino ed il mio compagno non proferì più parola al riguardo. Fu la mia piccola rivincita.

Di anni ne sono passati tanti, ben trenta da quel primo Topolino, ma non ho mai smesso di leggerlo. Conservo gelosamente la mia collezione e tutte le piccole sorprese che periodicamente venivano allegate, ricordo i libricini di barzellette, i piccoli manuali di magia del mago Silvan, le miniature dei personaggi, delle macchine dei protagonisti delle storie Disney, i giochi che si potevano utilizzare in acqua e che ogni anno portavo con me al mare. Per non parlare poi dei concorsi che periodicamente venivano proposti e dei premi vinti.

Nel 1994 arrivò il numero 2000 e ricordo ancora l’emozione nell’avere tra le mani quella bellissima copertina con tante stelle e Topolino che festeggiava, con tanto di frac, dall’alto del globo terrestre. Allora mi chiedevo come sarebbe stato il numero 3000 ed era come pensare ad un tempo così lontano nel futuro.

Ma oggi ho tra le mie mani il mio numero 3000, con una bellissima copertina in rilievo e con ben 322 pagine. Lo annuso e nonostante col tempo le pagine siano cambiate di spessore il loro odore è sempre lo stesso ed immediatamente torno indietro nel tempo e ricordo quante volte sono rimasta a fantasticare su quelle storie, quei colori e quante volte ho riso leggendo le barzellette e gli indovinelli.

Posso dire di essere cresciuta con e grazie a Topolino. Tutti in un modo o nell’altro hanno avuto occasione nel corso della loro vita di leggere questo fumetto e chi non l’ha fatto si è certamente perso una delle letture più belle ed un occasione per sognare e rimanere bambini ben oltre l’infanzia. Perché chi ha letto Topolino non l’ha mai dimenticato ed ogni volta che ne scorge una copia in edicola non può che ricordare quei momenti con piacere e con un pizzico di nostalgia.

Col tempo anche Topolino si è adeguato al mondo digitale, così oggi può essere letto sul tablet ed è anche presente un bellissimo sito internet ricco di attività, ma diciamolo, poter sfogliare le pagine sotto le nostre dita non ha perso e non perderà mai il suo fascino.

Auguri Topolino dai bambini di ieri, da quelli di oggi e da quelli che bambini lo sono rimasti nel loro profondo!

 

Written by Rebecca Mais

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: