Prefazione de “Il cielo dei miei pensieri”, silloge poetica di Paolo Olivero

Prefazione de “Il cielo dei miei pensieri”, silloge poetica di Paolo Olivero

Apr 13, 2013

Nel corso dei secoli la figura dell’aedo ha mutato denominazione, tipologia di spettatore e spazio nel quale opera ma, qualcosa è rimasta simile: il gusto per la narratio di storie di altre vite  sia immaginifiche sia reali. Il raccontare in versi di avvenimenti specifici, di emozioni altrui e proprie; il narrare per un sorriso e per una lacrima rispecchiandosi nell’altro, nell’ascoltatore divenuto lettore.

Il cielo dei miei pensieri” di Paolo Olivero è un ostaggio del tempo, è una raccolta di liriche che trattano le più diverse tematiche proprio come un immenso cielo immerso nei pensieri dell’Io Poetico che, come un cielo, è variabile, infatti, presenta i suoi nuvoloni, i suoi temporali, il suo risplendere degli astri. I suoi protagonisti sono volti senza titolo e nazionalità, sono anime perse in balìa di una società che non giudica per come si è realmente ma, che battezza in favore dei soprusi.

Così troviamo un amore nascosto che si ciba ogni mattina di un sorriso fugace, un amore silenzioso che non ha mai sentito pronunciare il suo nome, un amore non colpevole dell’accusa mossa ad un primo attore pregno di colpa dalle circostanze, dalle circostanze scomode di un paese che ancora nota la differenza del colore della pelle.

Non sono stato io lo giuro su Dio./ Eri così bella, irraggiungibile,/ con la pelle color panna e i capelli/ intrecciati con fili d’oro./ Ogni giorno ti vedevo passare/ ed il mio cuore sobbalzava nel petto,/ il mattino era colorato di rosa/ ed il duro lavoro del giorno/ mi scivolava addosso senza peso./ Tu mi mandavi solo uno sguardo,/ ma a me bastava, fino al prossimo./ Poi quel maledetto giorno non sei passata/ allora ti ho cercata affannosamente/ perché il mio cuore batteva al contrario./ […]” – “Non sono stato io

Ed a questo cielo guardano uomini e donne, una dualità espressa con l’Io al femminile che celebra un amore improvviso dalle qualità sapienti e penetranti. Una donna che non ha paura di amare ed essere amata, una donna che ha scoperto di poter perdonare il genere maschile, una donna che si sente accarezzata da due mani pacifiche e sincere.

[…]/ La mia mente ora è dolce e leggera,/ sono entrata nel cielo dell’amore./ Ad un tratto con un estremo gesto d’affetto,/ sei entrato nella mia coppa più/ segreta e muovendoti dentro di me/ e con me hai fatto cadere/ la luna e le stelle/ sulla nostra alcova./ Ti amo amore e per sempre.” – “Amore

Una capacità di immedesimarsi nell’altro che si manifesta, in tutta la raccolta, con episodi di emarginati che non vengono ascoltati dalla società, con dediche a madri, a poeti ed a cantautori. Ci commuove la lirica per lo scomparso Lucio Dalla nella quale i versi si mescolano abilmente alle sue più famose canzoni; ci commuove la devozione verso “lo sommo poeta” Dante Alighieri che si manifesta con la citazione dotta dei canti della Divina Commedia.

Ed ancora troviamo temi quali la disperazione di Olimpia, una madre che non sa il nome di chi le ha ucciso il figlio; rimproveri per una società devota al Dio Denaro; le partite di un baro, truffatore con gli altri e con se stesso; il lungo viaggio di un cavaliere che insorge in un castello per salvare la sua amata; il disastro della nave Concordia, immaginata come una balena ferita girata sul fianco; dediche per il sacrificio di  Gesù e per la fede di Mosé; la profonda nostalgia del luogo natio.

Nel mezzo del cammin di mia ispirazione/ mi ritrovai in selva più o meno oscura/ fuggendo da fere affamate ed assetate/ mi nascosi in caverna buia./ I verbi con i loro stivali neri/ marciavano sulle foglie secche/ accompagnati dai dittonghi/ con i loro cappelli scuri./ Lo iato scrutava i cespugli/ lasciandomi senza fiato./ Aiuto chiesi ai punti/ che ben sapevano il mio astio/ per le virgole./ […]” – “Selva

 

Edito dalla casa editrice Rupe Mutevole Edizioni, nella collana “Trasfigurazioni

 

Written by Alessia Mocci

 

Info

Acquista

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: