Riesumata la salma del poeta Pablo Neruda per scoprire la verità sulla sua morte: cancro oppure avvelenamento?

Riesumata la salma del poeta Pablo Neruda per scoprire la verità sulla sua morte: cancro oppure avvelenamento?

Apr 11, 2013

23 settembre 1973, moriva a Santiago del Cile Ricardo Eliezer Neftalí Reyes Basoalto, noto da tutto il mondo come Pablo Neruda. L’8 aprile 2013 la salma è stata riesumata per scoprire quale fu la reale causa della morte del poeta: cancro alla prostata o avvelenamento?

Pablo Neruda nacque il 12 luglio del 1904 a Parral, in Cile. Poco tempo dopo la madre morì e il padre dovette trasferirsi nel paese di Temuco e si risposò. A 13 anni pubblicò il suo primo articolo come scrittore e nel 1920 cominciò ad utilizzare lo pseudonimo di Pablo Neruda, in onore dello scrittore ceco Jan Neruda.

Nel 1923 pubblicò il suo primo libro, “Crepuscolario” e nel 1924 cominciò il suo successo con la raccolta “Venti poesie d’amore e una canzone disperata”. Dal 1925 dirige la rivista “Caballo de bastos” e nel 1927 comincia la carriera diplomatica con la nomina di console a Rangoon prima e a Colombo poi. Nel 1933 lavora come console a Buenos Aires e qui conosce Federico Garcia Lorca.

Nel 1934 si trova per lavoro a Madrid e nel 1936, durante la guerra, parteggia per la Repubblica e perderà l’incarico consolare. Nel 1939 lavora come console per l’emigrazione dei profughi cileni repubblicani e l’anno successivo come console per il Messico. Nel 1945 viene eletto senatore e si iscrive al partito comunista.

A causa del governo anticomunista di Gabriel González Videla dovrà scappare dal Cile e viaggerà per l’Europa, l’Asia e l’America Latina. Nel 1971 viene insignito del Premio Nobel per la letteratura e il 23 settembre 1973 muore, ufficialmente per un tumore alla prostata.

Tempo dopo il suo successo il Partito Comunista del Cile (al quale Neruda apparteneva) chiese di aprire un’indagine e ad incrementare i dubbi fu anche la dichiarazione di Manuel Araya, l’ex autista di Neruda, secondo il quale il poeta venne ucciso con un’ iniezione letale nella clinica dove era stato ricoverato.

Qualche giorno prima della morte vi era stato il golpe di Pinochet contro il governo socialista di Salvador Allende. Forse Pinochet ordinò ai suoi agenti di avvelenare il poeta come tanti sostengono? Pablo Neruda era diventato un personaggio così scomodo da meritare questa fine?

L’8 aprile la salma del Premio Nobel è stata riesumata dalla sua tomba a Isla Negra ed ora non resta che attendere gli esiti delle analisi che verranno effettuate. I resti saranno trasferiti presso il Laboratorio d’antropologia di Santiago e successivamente si riunirà una squadra di dodici periti che cercherà tracce relative al cancro alla prostata od alla presenza di sostanze tossiche.

Ancora qualche settimana ed il mistero verrà svelato.

 

Written by Rebecca Mais

 

2 comments

  1. Ma perché non lasciarlo riposare in pace mi chiedo io?

    • Beh forse è utile sapere se un uomo di cultura è stato ucciso. Attenzione al restare ignoranti volontariamente.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: