Clash Live, il club della musica indie italiana, Bergamo: eccovi le prossime date

Clash Live, il club della musica indie italiana, Bergamo: eccovi le prossime date

Apr 11, 2013

La musica indipendente in Italia è una questione per soli uomini? Non sempre, almeno non a Bergamo. Dove nasce un nuovo club per la musica dal vivo, con un nome che non ha bisogno di tante presentazioni, Clash live, grazie all’iniziativa di due donne, anch’esse piuttosto conosciute sulle scena musicali italiana.

Una è Nora Bentivoglio di Fleisch, ufficio stampa di Afterhours, Verdena, Colapesce e molti altri. L’altra è Roberta Sammarelli bassista e rock femme dei Verdena.

Le due insieme hanno raccolto la sfida della direzione artistica della parte live del Clash Club, già attivo nelle proposta di DJ set. Il Clash Club è un club nel senso più vitale e costruttivo del termine. Un palco all’interno di uno spazio. Dove la priorità è la musica suonata, il songwriting indipendente e l’ascolto.

Clash Live parte il 12 Aprile con quattro date start, per poi riprendere la prossima stagione. Ciascun appuntamento presenterà due set distinti: non un’apertura e un gruppo di testa, ma due situazioni alla pari, mettendo da subito tanta carne al fuoco sulla già movimentata scena live bergamasca. E basta leggere il calendario per capire che le due direttrici artistiche hanno scelto di gettare uno sguardo il più possibile trasversale e a trecentosessanta gradi su che cosa è oggi, in Italia, il cantautorato. Indipendente e soprattutto di qualità.

12 aprile: Thony + C + C = Maxigross 

Viste le premesse, l’inizio non poteva che essere rigorosamente al femminile. Clash Live sarà infatti inaugurato da Thony, ammaliante cantautrice dalla voce scura, già protagonista dell’ultimo film di Paolo VirzìTutti i santi giorni”, che proporrà le canzoni del suo disco d’esordio “With the green in my mouth”, nel quale folk, rock e soul s’incontrano in una scrittura livida e intensa. Insieme a lei una band che potrebbe essere fra le sorprese dei prossimi mesi: i C+C=Maxigross faranno la felicità di tutti quanti amano il rock psichedelico degli anni Settanta di Grateful Dead e Neil Young & Crazy Horse. La base delle loro composizioni prende infatti le mosse dalle armonie vocali e dalla coralità compositiva della band che diventano viaggi lisergici e interstellari dove la coscienza dialoga col cosmo grazie ad un sound straordinariamente evocativo.

26 aprile: Alessandro Grazian + Dellera/ D’Erasmo 

Il calendario di Clash Live continuerà poi il 26 Aprile quando sarà la volta di Alessandro Grazian e del duo Dellera/D’Erasmo. Il primo è uno degli autori più raffinati e poetici dell’attuale scena cantautorale italiana, autentico cesellatore di melodie ricercate e seducenti che con l’ultimo disco “Armi”, uscito l’anno scorso, ha lasciato che la propria personalissima scrittura incontrasse l’elettricità del rock. In molti conoscono invece Roberto Dellera e Rodrigo D’Erasmo come basso e violino degli Afterhours: a Clash live arrivano con il loro progetto in coppia che unisce le canzoni di Dellera (quelle del disco d’esordio “Colonna sonora originale”) alle musiche di D’Erasmo e del suo poliedrico strumento.

10 maggio: Gionata Mirai + King of the Opera

Il 10 Maggio la programmazione di Clash Live dimostra tutta la sua essenza trasversale, proponendo la stessa sera Gionata Mirai del Teatro degli Orrori e King of the Opera. Senza parole, ma con la sola chitarra acustica, Mirai riprende la grande tradizione del fingerpicking americano (John Fahey e Basho) per disegnare quadretti sonori ispirati dalla catastrofe di Fukushima e racchiusi in un disco, “Allusioni”, che sa raccontare pur senza testi, grazie all’enorme forza evocativa delle proprie trame sonore. È songwriting anche questo, ma differente. Chi invece ha conosciuto e apprezzato lo psych-blues barrettiano di Samuel Katarro saprà anche dell’evoluzione che quel progetto ha avuto, oggi vera e propria band a nome King of the Opera. L’indole è rimasta ancora quella imprevedibile del precedente corso, ma con il disco d’esordio “Nothing Outstanding” si è arricchita di tante sonorità diverse: folk, brit-pop, art-rock. In un imperdibile concentrato di creatività ed energia multicolore.

24 maggio: Dead Horse Exprerience feat. Sakeed Sed + Dola J Chaplin 

Infine il 24 Maggio sarà ancora la vota di un doppio live, che in una delle due situazioni vede l’avverarsi di un incontro. A Clash live arriveranno infatti Dead Horse Experience feat. Sakee Sed ed i Dola J Chaplin. Fisarmonica, chitarra scordata, grancassa per un vero indomito musicista di strada, il tedesco Dead Horse Experience incontra i bergamaschi Sakee Sed per caso e nasce un’amicizia che porta la band nostrana ad accompagnarlo in questo suo nuovo tour in giro per l’Italia. Rock verace e bucolico, venato di psichedelia e melodie contagianti, che sapranno trascinare il pubblico in un live come di consueto entusiasmante.  Si definisce “singer songwriter bohémien” Dola J Chaplin, cantautore romano che deve all’America la fonte di un’ispirazione che si abbevera al folk, al blues, al rock e al country. Il tutto però virato in senso alternative, come per tanti grandi autori americani dagli anni Novanta ad oggi (due nomi: Will Oldham e Micah P Hinson) così per lui e le canzoni del suo disco d’esordio “To The Tremendous Road”.

 

 

Info

Facebook

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: