Brunori Sas chiude il Festival Letterario Diffuso, “Ananti de sa Ziminera 2013”

Brunori Sas chiude il Festival Letterario Diffuso, “Ananti de sa Ziminera 2013”

Mar 6, 2013

Nel 2012, il Festival Letterario Diffuso “Ananti de sa Ziminera” ha avuto notevole riscontro nel territorio oristanese. L’edizione del 2013 si è appena conclusa e non solo ha confermato la particolarità del Festival ma ha incrementato notevolmente il suo pubblico.

 

Ananti de sa Ziminera” ha preso avvio il 22 febbraio e si è concluso il 3 marzo 2013 nella splendida Cantina Famiglia Orro con il live del cantautore di Cosenza, Brunori Sas.

La prima giornata (22 febbraio) ha visto la bidda (“paese” in sardo) di Bauladu protagonista della presentazione di “L’accesso alla cultura nell’era digitale. Da Michelangelo Pira ad Aaron Swartz”, presenti Nicolò Migheli, Omar Onnis ed Alessio Pia. Alle 21:00 si è continuato con la presentazione di un giovane autore, Stefano Aranginu, con il suo “Sporco come l’amore”. I Tre Allegri Ragazzi Morti hanno chiuso la serata con un omaggio a Pier Paolo Pasolini “Pasolini. L’incontro”

La seconda giornata (23 febbraio) si è svolta sempre a Bauladu, iniziata alle 10 del mattino con un laboratorio di fumetti curato da Manuelle Mureddu, ha proseguito nel pomeriggio con la presentazione di “Dove finisce Roma” con l’autrice Paola Soriga. Alle 21:00 Arrogalla e Giacomo Casti hanno deliziato il pubblico con il reading “Approdi e Abissi”. Chiude la giornata Diablo (Sikitikis) con un live.

Per la terza giornata (1 marzo) il Festival si è spostato a Nurachi, sempre nell’oristanese. Manuelle Mureddu ha promosso nuovamente il suo laboratorio di fumetti in mattinata. Nel pomeriggio c’è stata la presentazione di “Cari Sindaci, parliamo di biblioteche” con Pasquale Mascia ed Antonella Agnoli. Presentato anche il libro dell’esordiente Giovanni Battista Calvisi, “Nero poetico”. La serata continua con il reading “Dettagli di un sorriso” con Gianni Zanata, Gaetano Marino, Mario Massa.

La quarta ed ultima giornata (2 marzo) si è svolta a Tramatza (OR). Alle 10:00 il laboratorio di Manuelle Mureddu. Alle 18:00 la presentazione di “La Padania non esiste. Zemanlandia sì” con Vittorio Sanna e Giuseppe Sansonna. Si continua nell’affollatissima biblioteca con un omaggio a Fabrizio de Andrè “Fabrizio 1981” con Giacomo Casti e Matteo Sau.

Come anticipato sopra, il Festival si è concluso con il live del cantautore Brunori Sas, uno splendido umorista oltre che un attento cantautore. Il pubblico del festival, con un bicchierino di vernaccia invecchiato di tre anni, ha seguito in modo partecipativo un live che augurava grande fortuna ad “Ananti de sa Ziminera”.

Lodevole l’impegno dell’organizzazione del Festival, la Consulta Giovani Bauladu,  riuscita a concepire quattro giornate all’insegna della lettura e dell’arte tout court. Un valore aggiunto, da sottolineare, è che il festival è stato per tutta la sua durata ed i suoi eventi totalmente gratuito per il pubblico!

Eccovi alcune dichiarazione della Consulta Giovani Bauladu.

A.M.: Rispetto alla precedente edizione, com’è andata quest’anno?

Organizzazione Festival: Il festival è in crescita, sia per numero di presenze che per la qualità degli appuntamenti. Come abbiamo scritto nella nota si tratta di piccoli ma importanti passi. Quest’anno è cambiata anche la formula: più incontri nell’arco di ogni giornata e nuove sezioni (biblioteche aperte e scritture giovani). 

 

A.M.: Vi aspettavate questa conferma da parte del pubblico?

Organizzazione Festival: Ci aspettavamo una conferma degli importanti numeri avuti già registrati lo scorso anno. Alcuni incontri (sopratutto quelli della sezione biblioteche aperte e dopofestival d’autore) si sono rilevati più partecipati delle aspettative.

 

A.M.: Qualche anticipazione sulla prossima edizione o su altri vostri eventi?

Organizzazione Festival: Sulla prossima edizione ci inizieremo a lavorare da subito. Non abbiamo particolari anticipazioni da darvi, sicuramente cercheremo di far respirare ancora maggiormente l’aria del festival lungo le strade e le piazze dei paesi coinvolti (meteo permettendo!). Ora ci concentriamo sul prossimi eventi della Consulta Giovanile: il ‘DU | Bauladu Music Festival che si svolgerà nella seconda settimana di luglio e, la rassegna “Cinema e Parole” a fine agosto. Quest’anno gran parte del nostro impegno si riverserà inoltre nel celebrare i primi cinque anni di attività dell’associazione, che cadranno il 17 ottobre 2013.

 

Info

Ananti de sa Ziminera

Comune Nurachi

Facebook Bauladu Music Festival

bauladugiovane@tiscali.it

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: