Bonsai: tornano in piazza per la lotta all’AIDS, dal 29 al 31 marzo 2013

Bonsai: tornano in piazza per la lotta all’AIDS, dal 29 al 31 marzo 2013

Feb 22, 2013

Dal 29 al 31 marzo 2013 nelle piazze italiane si potrà contribuire alla lotta all’AIDS con l’acquisto di uno splendido bonsai. Era il 1993 quando Anlaids Onlus, per la prima volta, portava i bonsai nelle piazze italiane.

 

Parlare di HIV con l’acquisto di un bonsai. In questo fine settimana di Pasqua del 2013, si ritorna in piazze con i bonsai la Bonsai Aid Aids, associazione nazionale per la lotta all’AIDS. Saranno allestiti più di 3000 banchetti in piazze, supermercati, ospedali.

Un parallelismo: il bonsai è molto delicato ma può vivere forte e sano se riceve le cure e l’affetto adeguato, così come le persone che vivono con l’HIV.

Per la prima volta in Italia i bonsai saranno presenti anche in alcuni ristoranti, il progetto si denomina Bon-sai Diner. Ristoratori sensibili che riceveranno gli alberelli da utilizzare come centrotavola.

Ancora oggi in Italia a circa 4.000 persone vengono diagnosticate seriopositive, vengono colpiti tanti giovani: circa 650 nuove diagnosi a giovani sotto i 24 anni negli ultimi due anni.

Bondai Aid Aids utilizzerà i fondi raccolti per permettere ad Anlaids di proseguire con il suo impegno di prevenzione all’infezione da HIV e di altre malattie a trasmissione sessuale.

L’associazione è resa possibile da migliaia di persone che offrono il loro tempo libero per gestire i banchetti nelle diverse città italiane. Fiore Crespi, presidente nazionale Anlaids sostiene che “ciascun volontario è una persona importante, il volontario è in grado, con una parola appropriata ed un sorriso, dio fornire la corretta informazione e contribuire così a prenderci una rivincita sul virus.”

Il 2013 è anche l’anno della seconda edizione degli Anlaids Award, un riconoscimento da destinare ai gruppi che si sono particolarmente distinti in ciascuna area geografica (Nord, Centro e Sud).

 

Info

Facebook

Twitter

 

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: