Meteorite in Russia: colpite sei città – Zhirinovsky sospetta su nuove armi americane

Meteorite in Russia: colpite sei città – Zhirinovsky sospetta su nuove armi americane

Feb 15, 2013

Ieri abbiamo pubblicato un articolo inquietante nel quale gli esponenti del governo russo chiedevano a Barak Obama di svelare il segreto sugli alieni. Oggi in Russia un meteorite, non avvistato dal monitoraggio, esplode causando più di 500 feriti, danni a 300 cade private, sei ospedali e dodici scuole.

È successo stamane alle 9:22 (ora italiana 4:22). Un bolide disintegrato a 30-50 km di altezza nell’atmosfera che ha sprigionato una pioggia di frammenti di meteorite su tutto il territorio. Siamo a circa 80 km dalla città di Satka, non lontano da Chelyabinsky. L’area interessata ha un’estensione che va da Tyumen a Kurgan, nella regione di Sverdlovsk e nel Kazakistan settentrionale. Panico anche nello zoo di Chelyabinsk, l’esplosione ha spaventato tantissimo gli animali presenti, e soprattutto lupi ed orsi.

Qualche settimana fa si è iniziato anche un discorso relativo all’asteroide 2012 DA14, che proprio oggi 15 febbraio 2013 sarà visibile dalla Terra, infatti, passerà a soli 35.000 km tra una decina di ore, dunque i due fenomeni non possono esser collegati.

Il meteorite in Russia è davvero casuale? Il presidente russo Vladimir Putin, in evidente preoccupazione per la situazione negli Urali, ha chiesto l’invio di un gruppo di specialisti per valutare i danni e per aiutare la popolazione. Sono state sei le città colpite dai frammenti, dopo l’esplosione. Putin ritiene che il sistema esistente di monitoraggio non è del tutto efficace anche perché ci dovrebbe essere un sistema di allarme per i cittadini.

Il ministro russo Dmitri Medvedev è intervenuto sostenendo che questa è una delle prove tangibili di quanto sia vulnerabile l’economia, ma non solo: l’intero pianeta Terra. Vladimir Zhirinovsky, leader del partito liberaldemocratico, ha sostenuto una grave accusa: “non era un meteorite ma un test di armi americane”, riportato dall’agenzia Ria-Novosti.

L’onda d’urto solcata da una scia di fumo bianco lasciata dal bolide, segue una direzione da ovest verso est. Il meteorite, sostiene Margherita Hack, è esploso nove volte, un fenomeno molto strano. La prima esplosione è avvenuta a distanza di 55 km dalla Terra. In genere, però, i meteoriti, non riescono a superare indenni l’atmosfera, in quanto al contatto bruciano. Se ciò  non è avvenuto significa che i frammenti erano molto grossi, altrimenti si sarebbe verificata quella che chiamiamo: stella cadente.

Il colonnello Yaroslav Poshiupkin, ha sostenuto che è stato ritrovato un cratere di 6 metri di diametro sulle sponde del lago Chebarkul, probabilmente per la caduta di un frammento.

Sono fenomeni che accadono da sempre, ricordiamo qualche meteorite di cui abbiamo notizia:

30 giugno 1908: sul fiume Tunguska, nella Siberia centrale, in Russia, esplode un frammento di ghiaccio della cometa Encke a 5-10 chilometri di quota.

13 agosto 1930: una grande caduta meteoritica investe il corso del fiume Curuca, in Brasile, una zona chiamata, appunto, la “Tunguska brasiliana”.

30 novembre 1954: è il primo caso conosciuto di persona colpita da un meteorite. A Sylacauga, in Alabama, una condrite di 4 chili buca il tetto di una casa e colpisce Ann Hodges che si trovava nel suo salotto, ferendola a un’anca.

9 ottobre 1992: l’auto della signora Michelle Knapp di Peekskill, nello Stato di New York, è colpita in pieno da un meteorite di una dozzina di centimetri.

18 gennaio 2000: una sfera di fuoco esplose sopra la città di Whitehorse, nello Yukon canadese, a un’altezza di circa 26 chilometri, illuminando a giorno il cielo notturno. Si stima che il meteorite prodotto dalla palla di fuoco abbia 4,6 metri di diametro e un peso di 180 tonnellate.

15 settembre 2007: una condrite si schianta nei pressi del villaggio di Carancas, nel sud-est del Perù, vicino al Lago Titicaca, formando un cratere che presto si riempie d’acqua e spargeva gas mefitici attorno all’area circostante.

7 ottobre 2008: un meteorite classificato come 2008 TC3 viene rilevato nella sua traiettoria per 20 ore, mentre si avvicina alla Terra; impatterà nel deserto del Sudan dove verranno recuperati numerosi detriti.

21 novembre 2009: nel nord del Sudafrica venne avvistata una palla di fuoco, ripresa da telecamere delle polizie e probabilmente il meteorite colpisce un’area remota al confine con il Botswana.

 

 

Fonte

Ilfattoquotidiano

Corriere.it

Asteroide DA14

VeritàUFO

 

 

7 comments

  1. Il mio pensiero mi porta lontano, mi porta a immaginare a fantasticare sugli avvenimenti accaduti. Umanamente sono sconvolto per disgrazia successa a tante persone. Se pensate a tante persone tranquille che improvvisamente si ritrovano feriti per qualcosa che da sempre ci appare come misterioso e affascinante ci lascia senza dubbio senza parole, soprattutto quando ci sono nel mezzo bambini. Dicevo fantasticare anche a causa di tutte le profezie che si sono ascoltate in questi ultimi giorni e alla luce degli avvenimenti che anno sconvolto il mondo. Alcune di esse parlano di una fine del mondo, e alcune di esse si riferiscono in modo specifico al Papa (alcuni lo indicano come il penultimo prima della fine). Ma il mio pensiero volava alle frasi della Bibbia: le potenze dei cieli saranno sconvolti. Se non siamo di fronte a qualcosa del genere, quanto meno ci deve far pensare che non siamo al riparo e che l’uomo ha il bisogno di ritrovare la sua guida spirituale, di credere in Dio e nella scienza

    • Rosario, pensiero profondo. Grazie.
      Ed hai ragione, il cielo è sempre stato misterioso. Sono sempre caduti i meteoriti. Ma ciò che ci insinua profondi dubbi è che dal 2012 l’umanità sta cambiando, stiamo conoscenza un’epoca speciale, stranissima, piena di mezzi misteri. Il Papa che abdica in favore di? Non si sa nulla. Problemi con le banche, con la fede, con le guerre.

  2. Rosario Tomarchio /

    Ho visto la vostra risposta. Grazie! Una mia risposta secondo un mio ragionamento ben preciso alla domanda che ponete verso chi abdica il papa ce l’ho. il mio più di un ragionamento è un analisi dettagliata degli eventi: in ordine potrei partire dal 1917 da un messaggio della Madonna a Fatima (se la Russia non si converte al mio cuore immacolato ci saranno altre guerre) Un discorso simile restando sul piano teologico, sociale si può fare per la Cina. Per ovvi ragioni la Cina viene ricollegata alla Russia, alla Russia appartenente a una fascia politica comune. Ai giorni d’oggi la Cina si presenta come una super potenza o comunque si sta incamminando su questa strada, ma socialmente resta chiusa ed isolata o si autoisola. Tornando al discorso riguardante la chiesa ed il papa ci sono due elementi chiave che ci devono far riflettere e che ci portano a questo paese misterioso: la beatificazione di Gabriele Maria Alegra voluta da Benedetto XVI ad Acireale per chi non lo conosce è stato colui che ha tradotto per primo la bibbia in cinese e della creazione del primo cardinale cinese creato proprio da Benedetto e che oggi è tra i possibili canditati alla successione.

    • Non sapevo di Gabriele Maria Alegra. Grazie. Ora mi informo anche su questo.
      Si parla di un papa cinese. Ho letto qualcosa ma non ricordo dove.
      Marzo sarà decisivo.

  3. Rosario Tomarchio /

    Qulcosa lo trovi nel mio libro: In cammino

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. Meteorite in Russia: colpite sei città – Zhirinovsky sospetta su nuove armi americane - oubliettemagazine - Webpedia - [...] Ieri abbiamo pubblicato un articolo inquietante nel quale gli esponenti del governo russo chiedevano a Barak Obama di svelare…
  2. 31 maggio: l’asteroide 1998 QE2 in arrivo sulla Terra alle 22.59 | oubliettemagazine - [...] di prepararci all’imminente avvicinamento della roccia spaziale. Tutti noi ricordiamo ancora il 15 febbraio scorso, quando addirittura due asteroidi…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: