“Piedona. La raccolta”, libro di Barbara B. – recensione di Rebecca Mais

“Piedona. La raccolta”, libro di Barbara B. – recensione di Rebecca Mais

Feb 10, 2013

“A volte siamo obbligati a cambiare. Il cambiamento è percepito per la maggior parte delle persone come qualcosa di pericoloso da cui diffidare. Quando succede di dover prendere la decisione di dover cambiare qualcosa oppure quando subisci un cambiamento, un campanello di allarme scatta dentro di noi e ci fa rizzare le antenne nonché temere il peggio.”

Barbara è una mamma in dolce attesa, è la sua prima gravidanza e vive questa esperienza con gioia e serenità.

Lei ed il Vanitoso, il marito, vivono l’attesa con impazienza ed un po’ d’ansia ma tra corsi pre-parto, ricerche di vestitini, carrozzine e quant’altro per il nascituro, il tempo trascorre rapidamente e anche la paura del parto viene sostituita dalla voglia di poter guardare negli occhi quella piccola creaturina che riempirà loro la vita.

Però i cambiamenti sono tanti e per qualche tempo sarà anche necessario lasciare il lavoro. Ma Barbara è una donna dalle mille risorse e riuscirà a cavarsela in ogni caso ed a godere di ogni sfumatura della maternità.

Con un linguaggio in prevalenza di tipo colloquiale, che consente un maggiore avvicinamento del lettore al testo, e con tanta ironia, Barbara B. ci permette di seguire i suoi nove mesi di gravidanza e i primi mesi di vita della sua Piedona.

Come in una sorta di diario possiamo scoprire emozioni e sensazioni di Barbara e compiere con lei un viaggio verso quel miracolo che è la nascita di una nuova vita.

Fluente, divertente e a tratti commovente, “Piedona. La raccolta” (novembre 2012) è la lettura ideale per chi si trova nel mezzo di una gravidanza e per chi ha voglia di leggere della pagine amabili e cariche di positivismo.

 

Written by Rebecca Mais

 

Info

Bcartdevivre

 

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: