Gli Actuum e gli Hobby Horse anticipano la IV° Edizione de “Young Jazz Countdown”, Foligno

Gli Actuum e gli Hobby Horse anticipano la IV° Edizione de “Young Jazz Countdown”, Foligno

Nov 29, 2012

Sono due i concerti-anteprima in attesa della IV° edizione di Young Jazz Countdown, la rassegna invernale targata Young Jazz. A Foligno, presso El Barrio Social Club, si esibiranno ad ingresso libero gli Actuum (venerdì 23 novembre) e gli Hobby Horse (venerdì 7 dicembre). L’appuntamento con il Countdown è invece in programma il 4 e 5 gennaio 2013.

Foligno – In attesa della 4° edizione di Young Jazz Countdown, rassegna invernale targata Young Jazz, a Foligno l’atmosfera musicale già si fa interessante grazie ai due imminenti concerti-anteprima. Le proposte, anche stavolta con suggestive esibizioni live, saranno sempre sotto il segno della sperimentazione e del coinvolgimento.

Presso El Barrio Social Club si esibiranno gli Actuum (venerdì 23 novembre, ore 22) e gli Hobby Horse (venerdì 7 dicembre, ore 22), con entrambi i concerti ad ingresso libero.

Gli Actuum – formati da Benjamin Dousteyssier (sassofono), Louis Laurain (tromba), Ronan Courty (contrabbasso), Julien Loutelier (batteria) – mettono insieme un mondo sonoro caotico, organizzato secondo regole instabili e in perpetuo mutamento. Le loro strutture timbriche/politiche sono caratterizzate da imboscate violente dove “alleanze musicali” si tramutano in “tradimenti” per poi travolgersi di nuovo. È per questo motivo che la loro musica costringe l’ascoltatore a stare all’erta, portando il pubblico ad ascoltare con rara attenzione, concentrazione e sentimento.

Dan Kinzelman (fiati/voce/tastiere), Joe Rehmer (contrabbasso/voce/tastiere), Stefano Tamborrino (batteria/voce/percussioni), sono invece i musicisti che compongono gli Hobby Horse. Il loro è un incrocio coinvolgente tra improvvisazioni ipnotiche e misteriose combinate ad attimi di esplosiva dinamicità. La musica di Hobby Horse varca i confini di genere con influenze free jazz, ambient, rock e sprazzi dalla musica elettronica, con una rielaborazione delle esperienze dei tre componenti fra i più quotati della generazione emergente in Italia: Dan Kinzelman e Joe Rehmer entrambi musicisti americani ora residenti in Umbria e Stefano Tamborrino, batterista, di Firenze.

Ed una importante novità del prossimo Young Jazz Countdown (rassegna in programma il 4 e 5 gennaio 2013 e che verrà presentata prossimamente) è proprio quella che vede Dan Kinzelman direttore artistico.

Sia con questi concerti-anteprima sia con la rassegna vera e propria, Foligno grazie ai ragazzi dell’Associazione Young Jazz continua a portare in Umbria musica di alta qualità anche in inverno, dopo il tradizionale e famoso Young Jazz Festival che si svolge in primavera nel mese di maggio.

I suoni di “nuova generazione” e delle “nuove generazioni” saranno quindi ancora protagonisti in una città ormai riconosciuta a livello nazionale ed internazionale come luogo di rappresentazione del jazz più giovane, interessante, sperimentale e contaminato che c’è oggi in circolazione.

 

Info

www.youngjazz.it

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: