Intervista di Pietro De Bonis ad Eleonora Alessio ed al suo “Il Diritto d’Autore per tutti”

Intervista di Pietro De Bonis ad Eleonora Alessio ed al suo “Il Diritto d’Autore per tutti”

Set 21, 2012

“Un’analisi attenta e dettagliata della legge 22 aprile 1941 n. 633, riscritta articolo per articolo senza termini giuridici ma con un linguaggio comune, per far capire a tutti che cosa è e come funziona il diritto d’autore. Un «faro» che indica la rotta a tutti coloro che, per diversi motivi, hanno necessità di conoscere questo testo ma, non avendo dimestichezza con la legge, si sentono sperduti in un mare di articoli.”

Eleonora Alessio, calabrese, classe 1973, ha una laurea in giurisprudenza e una lunga esperienza nel settore dell’editoria, che è la sua più grande passione. Ha cominciato il suo percorso nel 2004 come recensore di libri per un’importante rivista letteraria , ha lavorato come redattore editoriale, è stata chiamata più volte a far parte della giuria di concorsi letterari di rilevanza nazionale, ha organizzato un seminario dal titolo “Diventare editor”, del quale è stata anche relatore; per un periodo ha anche collaborato con alcune testate giornalistiche, attualmente lavora come selezionatore di manoscritti e occasionalmente come docente.

Nel 2010 ha pubblicato con la casa editrice Arduino Sacco una monografia di consultazione dal titolo “Il Diritto d’Autore per tutti”.

 

P.D.B.: Ciao Eleonora! Un libro, “Il Diritto d’Autore per tutti”, di consultazione, scritto in maniera semplice, “per tutti”, ce ne vuoi parlare?

Eleonora Alessio: È un saggio sui generis perché pur trattando un argomento specialistico è facile da leggere, non occorre essere pratici nella materia. Consiste nella riscrittura di ogni singolo articolo della legge n. 633 del 1941 (protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio), una normativa molto articolata e difficoltosa, e non solo perché è costituita da oltre duecento articoli. Il libro, pur mantenendo la suddivisione originale della legge, non contiene termini tecnici, al contrario è scritto in un linguaggio comune, il che lo rende uno strumento estremamente utile specie a chi non ha dimestichezza con il lessico giuridico. Da qui l’idea del titolo: «per tutti» indica proprio questo, per chi non conosce il “burocratese” e si sente smarrito in un mare di articoli.

 

 

P.D.B.: Perché la scelta di  scrivere questo saggio? Credi che in giro si sappia poco e che quel poco sia sbagliato?

Eleonora Alessio: Indubbiamente è un argomento che la maggior parte delle persone non conosce neanche per sommi capi. Ho avuto modo di rendermene conto lavorando in una casa editrice. Perfino gli autori più istruiti avevano problemi a interpretare il contratto di edizione, i riferimenti alla legge sul diritto d’autore li mettevano in difficoltà. Ma non solo, molti non conoscono neppure il significato del termine autore, tendono ad assimilarlo a quello di scrittore: nulla di più lontano dalla realtà, il libro lo spiega chiaramente. E che dire poi del grave problema del plagio? Chi non ha avuto, almeno una volta, la preoccupazione di vedersi sottrarre il frutto della propria creatività senza potere fare niente per impedirlo o per porvi rimedio? E gli esempi potrebbero moltiplicarsi…

 

P.D.B.: L’editoria la tua più grande passione, come nasce?

Eleonora Alessio: Sono un’appassionata lettrice e ho sempre amato scrivere, ma questo è comune  a tanti. La cosa che veramente mi affascina al di sopra di qualunque altra è la rielaborazione dei testi. La lingua italiana offre possibilità sconfinate, uno stesso concetto può essere espresso in un’infinità di modi diversi. Quando si scrive è molto importante scegliere le parole giuste per esprimere l’idea che si vuol comunicare, usare il linguaggio appropriato e impostare la struttura correttamente, per rendere l’esposizione scorrevole e ottenere un testo “godibile” per qualunque tipo di lettore. È questo che più mi attira nel lavoro editoriale.

 

P.D.B.: Che consigli senti di dare a chi vuole iniziare una carriera nel mondo letterario?

Eleonora Alessio: Molta pazienza innanzi tutto, perché la concorrenza è agguerrita. E occhi ben aperti. Non è raro imbattersi in editori con pochi scrupoli, venditori di fumo nella migliore delle ipotesi, ma alle volte veri e propri impostori. Perciò mai accontentarsi di ciò che propongono e mai farsi prendere dall’ansia di essere pubblicati, ma tenere sempre presente che un contratto vincola per venti anni, quindi va firmato soltanto se si ha la certezza che tutto sia regolare. Anche io ai tempi in cui cercavo un editore per il mio libro ho rifiutato diverse proposte

 

P.D.B.: Grazie Eleonora, dove possiamo reperire il tuo libro? Hai in vista presentazioni?

Eleonora Alessio: Sui siti di vendita di libri online, IBS in primis, e naturalmente anche sul sito dell’editore www.arduinosacco.it (arriva a casa in contrassegno in quarant’otto ore) oltre che in tutte le iniziative promozionali della casa editrice: fiera dell’autore, libri a metro,  libri a sorpresa e molte altre. Per i più tradizionalisti basta ordinarlo in qualunque libreria d’Italia, in alcune è  già disponibile. Al momento non ho pianificato presentazioni, ne ho già organizzate due, adesso preferisco avvalermi di altri canali per far conoscere la mia opera al pubblico.

 

 

“Quando un’intervista vista l’ora è appena finita, una nuova intervista è appena iniziata. Un’intervista per amare, per sognare, per vivere…”

Written by Pietro De Bonis, in Marzullo

https://www.facebook.com/pietrodebonisautore

 

Info:

https://www.facebook.com/pages/Il-Diritto-dAutore-per-tutti-di-Eleonora-Alessio/130264210349498

 

One comment

  1. Bene, molto bene, lo acquisterò!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: