31 agosto 1867 moriva il poeta della malinconia Charles Baudelaire

31 agosto 1867 moriva il poeta della malinconia Charles Baudelaire

Ago 31, 2012

Charles Pierre Baudelaire (Parigi, 9 aprile 1821 – Parigi, 31 agosto 1867) è stato un poeta, scrittore, critico letterario, critico d’arte, giornalista,aforista, saggista e traduttore francese. È considerato uno dei più celebri e importanti poeti del XIX secolo, esponente chiave del Simbolismo, affiliato delParnassianesimo e grande innovatore del genere lirico, nonché anticipatore del Decadentismo.

I fiori del male, la sua opera maggiore, è considerata uno dei classici della letteratura francese e mondiale.

Il pensiero e la biografia di Baudelaire hanno influenzato molti autori successivi a lui (ad es. i “poeti maledetti” di Verlaine, Marcel Proust, Alfred de Vigny, Edmund Wilson ed in particolar modo Paul Valéry), appartenenti anche a correnti letterarie e vissuti in periodi storici differenti, e viene ancor oggi considerato non solo come uno dei precursori del Decadentismo, ma anche di quella poetica e di quella filosofia nei confronti della società, dell’arte, dell’essenza dei rapporti tra esseri umani, dell’emotività, dell’amore e della vita che lui stesso aveva definito come “Modernismo”.

Opere:

  • Il salone del 1845 (Salon de 1845, 1845)
  • Il salone del 1846 (Salon de 1846, 1846)
  • La Fanfarlo (1847, novella)
  • Del vino e dell’hashish (Du vin et du haschisch, 1851)
  • Fusées (1851)
  • L’Arte romantica (L’Art romantique, 1852)
  • Morale du joujou (1853, riscritto nel 1869)
  • Esposizione universale (Exposition universelle, 1855)
  • I fiori del male (Les Fleurs du mal, 1857)
  • Il poema dell’hashish (Le Poème du haschisch, 1858)
  • Il salone del 1859 (Salon de 1859, 1859)
  • I paradisi artificiali (Les Paradis artificiels, 1860)
  • La Chevelure (1861)
  • Réflexions sur quelques-uns de mes contemporains (1861)
  • Richard Wagner et Tannhäuser à Paris (1861)
  • Il pittore della vita moderna (Le Peintre de la vie moderne, 1863)
  • L’opera e la vita di Eugène Delacroix (L’œuvre et la vie d’Eugène Delacroix, 1863)
  • Il mio cuore messo a nudo (Mon cœur mis à nu, 1864)
  • Les Épaves (1866)
  • Curiosità estetiche (Curiosités esthétiques, 1868, raccolta di articoli e saggi)
  • Lo spleen di Parigi o Poemetti in prosa (Le Spleen de Paris o Petits poèmes en prose, 1869)
  • L’Arte romantica (L’Art romantique, 1869)
  • Diari intimi (Journaux intimes, 1851-1862)
  • Lettere alla madre (1872, raccolta di lettere)
  • Razzi (1897)
  • La Capitale delle Scimmie (postumo)

 

Curiosità:

  • Il pittore Manet, amico di Baudelaire, decise di commemorarlo insieme ad altri artisti, ritraendoli nel dipinto Musica alle Tuileries, dove appunto compare anche Baudelaire.
  • Nel dipinto L’Atelier du peintre, di Courbet, sono ritratti sia Charles Baudelaire che Jeanne Duval.
  • I Fratelli Baudelaire, personaggi fittizi del film Una serie di sfortunati eventi, prendono il loro cognome dall’omonimo scrittore.
  • Il Rapper italiano Marracash si ispira alla poesia L’Albatros di Baudelaire per comporre il brano L’Albatro in collaborazione con Dargen D’Amico e Rancore, dall’album Roccia music vol.2.
  • Il gruppo rock pugliese C.F.F. e il Nomade Venerabile ha musicato Spleen, facendone una canzone, Un jour noir, contenuta nell’album Lucidinervi.
  • Il gruppo italiano Baustelle gli dedica la canzone Baudelaire, contenuta nell’ album Amen.
  • Alcest, musicista francese dark ambient, mette in musica alcune poesie di Baudelaire, tra cui Elevation.
  • Il gruppo italiano Il Teatro degli Orrori con la canzone “E lei venne” contenuta nell’ album “Dell’ impero delle Tenebre” ha musicato, rivisitandola, la poesia “Il Vino dell’ Assassino”.

 

Per leggere alcune opere di Charles Baudelaire clicca QUI.

http://www.youtube.com/watch?v=-8DjcnReeOs

 

Nessun commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. 31 agosto 1867 moriva il poeta della malinconia Charles Baudelaire - oubliettemagazine - Webpedia - [...] Charles Pierre Baudelaire  (Parigi, 9 aprile 1821 – Parigi, 31 agosto 1867) è stato un poeta, scrittore, critico letterario, critico d’arte, giornalista,aforista, saggista e traduttore francese. È considerato uno dei più celebri e importanti…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: