“FreakHouse” con i live degli Epo, Bradipos IV e The Shak&Speares, 23 giugno, Bologna

“FreakHouse” con i live degli Epo, Bradipos IV e The Shak&Speares, 23 giugno, Bologna

Giu 6, 2012

La festa dell’agenzia partenopea di booking e produzione eventi  FreakHouse quest’anno si sposta a Bologna! La piccola, ma agguerrita, label ed agenzia di booking, festeggerà i suoi primi cinque anni di vita con un evento organizzato “in trasferta”.

È Bologna, la capitale italiana del rock e dei nuovi fermenti artistici, ad ospitare i tre concerti che FreakHouse ha organizzato per i suoi estimatori.

Sabato 23 giugno 2012 dalle ore 21 con ingresso euro 5, con proiezione della partita di calcio degli Europei presso il Parco Villa Angeletti, ingresso da via Gagarin oppure da via Carracci.

Le band EPOBradipos IV e i giovanissimi e promettenti The Shak&Speares saranno i protagonisti del party, inoltre ci sarà un DJ Set per far ballare il pubblico per il resto della serata.

 

EPO

Gli Epo nascono nel 2000 dall’incontro tra la sensibilità artistica del chitarrista e autore Ciro Tuzzi e le idee del produttore e tastierista Mario Conte; l’intenzione è quella di fornire una chiave di lettura nuova ed attuale a canzoni ispirate e mai banali, nel solco della tradizione del miglior songwriting italiano, e non solo. Nell’inverno del 2002 registrano e danno alle stampe il loro disco d’esordio, Il mattino ha l’oro in bocca che immediatamente s’impone all’attenzione di pubblico ed addetti ai lavori. Nel 2003 dopo aver calcato il palco del Premio Ciampi e il terzo posto al premio Fuori dal Mucchio per il miglior album d’esordio, gli Epo scelgono di non continuare i rapporti con la casa discografica e di fondare blend’r per la quale viene ristampato il lavoro d’esordio reintitolato semplicemente Epo, a testimoniare un nuovo inizio; il disco contiene una seconda versione di “Anna” per la compilation-tributo a Lucio Battisti allegata al Mucchio Extra dell’estate 2005. Dopo un anno e mezzo di lavoro, speso tra pre-produzione e registrazione, Silenzio Assenso viene licenziato da blend’r e distribuito Venus; le reazioni di stampa, addetti ai lavori e pubblico al disco sono ancora una volta più che positive. Il video di Sporco, primo singolo estratto, va in rotazione sui maggiori canali musicali. Il gruppo viene invitato da Alex Infascelli a firmare il divano più famoso dell’indie italiano, quello del programma Brand:new. Ancora più fortuna riceve il videoclip del secondo singolo, In cattività. Girato tra Siviglia, Sagrès e Lisbona è spesso in rotazione su MTV, Allmusic e Rock TV. Un successo coronato dalla partecipazione degli Epo a TRL – Total Request Live, la trasmissione di maggior successo di MTV. Dopo un’estate in tour sui palchi dei più noti festival italiani (Italia Wave, Neapolis) gli Epo sono invitati da MTV.IT a partecipare ad un live esclusivo pensato per artisti del calibro di Editors, The Styles e Cristina Donà. Nel dicembre del 2007 sempre MTV.IT pubblica la classifica internazionale dei migliori 10 dischi del 2007: A far compagnia a Radiohead, Interpol, Pj Harvey ci sono anche gli Epo. Arriviamo al 2008: la necessità di tornare a dei suoni più scarni, ad atmosfere più intime porta alla realizzazione di un EP scaricabile in free download seguito da una serie di concerti acustici con una formazione inedita. Attualmente gli Epo stanno lavorando al nuovo disco la cui uscita è prevista entro il 2012.

http://www.epo.na.it/ 
http://www.facebook.com/EPO 

 

BRADIPOS IV

Dopo quindici anni di attività i Bradipos IV sono considerati tra i principali esponenti della musica surf-garage in Italia ed Europa. Dal 1996 ad oggi la band ha pubblicato due album di pezzi originali (Instromania e Surf Session) ed ha partecipato a svariate compilation con etichette indipendenti nazionali ed estere ricevendo ottime recensioni sulle riviste specializzate italiane (Rumore, Rockerilla, Blow Up, Mucchio Selvaggio) ed internazionali (una per tutte Maximun Rock’n’Roll), oltre che suonare in tutta Italia con qualche breve puntata anche in Germania ed Olanda. Hanno partecipato alla colonna sonora del film L’imbalsamatore, di Matteo Garrone, e nel 2005 nell’ambito della IV edizione del Premio Toast per il MEI, hanno ricevuto una menzione speciale della giuria “per la notevole capacità di riaggiornare ad oggi certi parametri sonori sixties, percorso ben evidenziato dal brano A night on the Vesuvius”. Ultimamente hanno partecipato alla compilation “Surfin Rock” allegata a Tribe Magazine, curata da Dj Ringo, con storiche band come Beach Boys, Ventures, Shadows, Smash Mouth etc. La dimensione live è quella ottimale per apprezzare il suono e la grinta dei Bradipos IV che nei loro infuocati show propongono pezzi originali e cover di oscure band strumentali dei primi anni sessanta alternate a classici del rock ’n’ roll. Attualmente i Bradipos IV sono uno dei gruppi di punta della scena Surf italiana; presenti su molti siti internet (tra cui Vitaminic e Reverb Central), nonché sulle programmazioni di diverse stazioni radio statunitensi (Radio Rumpus Room, Dead End Radio, Dragsville, The Wayback Machine Radio Show, Walk don’t Run, KFJC). Ad agosto 2011 volano in California per il loro primo Tour americano, dieci date da S. Francisco a S. Diego. Durante il tour vengono chiamati dalla KFJC (storica emittente californiana radio di Los Altos Hill) per uno showcase live, le cui registrazioni curate da Phil Dirt, uno dei più famosi DeeJay di musica Surf al mondo, saranno pubblicate in cd/lp tra ottobre e novembre. Keep on Surfin!!!

http://www.bradipos4.com/ 
http://www.facebook.com/pages/Bradipos-IV 
THE SHAK&SPEARES

C’è la famiglia Marlowe a spasso con una carovana, la carovana di un circo. Non ha destinazione ma sa a chi è diretta, sa che questo viaggio nasce per smuovere. Culi, animi e cactus. Quando il circo arriva in città, nessuno vuol sapere da dove venga, ma tutti vogliono vedere gli equilibri sul filo, gli squilibri sulla rena, sentire l’urlo dopo il silenzio. Dentro. Ma noi sappiamo da dove proviene. Il circo della famiglia Marlowe è partito dal villaggio naif degli El-Ghor, attraversando i binari delle stazioni elettroniche Muhe in una condizione danzante che ha spinto ancora altrove… si lascia tutto alle spalle, con un sorriso sulle cui rughe si leva la follia che smuove. Culi, animi e cactus.

http://www.theshakandspeares.com/ 
http://www.facebook.com/theshakandspeares 

 

 

Info:

www.facebook.com/freakhouserecordsbooking
www.freakhouse.it
www.twitter.com/freakhouse_b


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: