Resoconto del concerto dei Nightwish del 25 aprile a Milano

Resoconto del concerto dei Nightwish del 25 aprile a Milano

Apr 27, 2012

Si è tenuto il 25 aprile, al Mediolanum Forum di Milano, l’attesissimo concerto dei Nightwish, unica data italiana dell’Imaginaerum  European Tour 2012, iniziato il 2 marzo a Joensuu, Finlandia, loro terra natia.

 

Dopo tre anni di attesa (l’ultimo concerto italiano nel marzo 2009), sono tornati con il loro settimo album, Imaginaerum, il quale regala un’affascinante connubio di gothic-metal, musica folk nord-europea e sinfonie scandinave.

Ad aprire la serata ci hanno pensato le due support bands, anch’esse finlandesi e molto differenti tra loro. La prima, le Eklipse, composta da quattro affascinanti e talentuose ragazze che hanno proposto delle cover suonate con i loro strumenti: una viola, un violoncello e due violini.

La seconda, i Battle Beast, rappresentante dell’Heavy Metal scandinavo, sono riusciti a far scatenare il pubblico con brani tratti per la maggior parte dal loro ultimo album “Steel” e con la possente voce della scatenata Eero.

Alle nove in punto si è aperto lo spettacolo dei Nightwish, dinanzi ad un pubblico, ansioso, la cui attesa è stata ampiamente premiata con due intense ore di musica a tutto volume. L’iniziale Taikatalvi, corredata da una spettacolare scenografia e dalla vigorosa voce di Marco Hietala, ha mostrato un pubblico in visibilio che è andato crescendo di canzone in canzone. Non ha deluso neppure la voce di Anette Olzon, nonostante si sia mostrata più debole nelle canzoni non facenti parte dell’ultimo album.

Che dire poi del tastierista nonché fondatore, e autore di tutti i testi, Tuomas Holopainen, del chitarrista Emppu Vuorinen e di Jukka Nevalainen alla batteria se non che hanno suonato in modo magistrale ed intenso? Il palazzetto, non completamente pieno e con un pubblico variegato per l’età, non mancavano infatti gli ultra quarantenni e cinquantenni, ha letteralmente vibrato sotto le loro note e nessuno ha resistito alla voglia di cantare insieme alla band finlandese. A contribuire al tutto, il noto compositore e strumentalista Troy Donockley , e maestro di Uilleann Pipes, strumento tradizionale irlandese simile alle cornamusa, che ha contribuito a rendere ancora più belli alcuni brani del nuovo album e di “Dark Passion Play” del 2007.

Un gruppo come pochi che grazie ad una musica che differisce da quella dai soliti gruppi gothic-metal e contaminata da differenti stili e sounds, ed una performance impeccabile, è riuscito ancora una volta a rendere la serata unica ed indimenticabile per le migliaia di spettatori che hanno avuto la fortuna di festeggiare un 25 aprile diverso dal solito.

Da ricordare che l’ultimo album “Imaginaerum” è anche nato con l’idea di utilizzare le 13 tracce come colonna sonora di un film di genere musical- fantasy sfruttando le doti narrative di Tuomas Holopainen e di Stobe Harju, già regista del video di “The Islander”. La data di uscita del film ancora non è stata annunciata ma qualche giorno fa è apparso in rete il primissimo trailer che fa presagire qualcosa di straordinario.

Ecco la scaletta della serata:

  1. Taikatalvi
  2. Storytime
  3. Wish I Had an Angel
  4. Amaranth
  5. Scaretale
  6. Slow, Love, Slow
  7. I Want My Tears Back
  8. Come Cover Me
  9. The Crow, the Owl and the Dove
  10. The Islander
  11. Nemo
  12. Last of the Wilds
  13. Planet Hell
  14. Ghost River
  15. Dead to the World
  16. Over the Hills and Far Away (Gary Moore cover)
  17. Finlandia (Jean Sibelius cover)
  18. Song of Myself
  19. Last Ride of the Day
  20. Imaginaerum

 

 

Foto di Rebecca Mais

http://www.flickr.com/photos/fiordy81/

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: