“Bombshell”, video live dei Plasma Expander di ritorno dal tour in America

“Bombshell”, video live dei Plasma Expander di ritorno dal tour in America

Apr 12, 2012

Di ritorno dal tour in America i Plasma Expander si sono esibiti all’Hancock/Interno 24 a Cagliari il 31 marzo 2012. La prossima data in cui potrete gustarvi la loro musica è domenica 29 Aprile al Blues di Oristano.

 

Free rock’n’roll un po’ bastardo. Strutture matematiche e groove assassini. Chitarre sferraglianti e impatto rock. I Plasma Expander sono un trio con due dischi all’attivo – per Here I Stay e Wallace – che riescono a scuotere stomaci e cervelli all’insegna di un math rock dalle venature hard blues. Dal vivo una vera macchina musicale rodatissima. Hanno appena ultimato il loro primo tour americano, dove hanno condiviso il palco con MAN FOREVER.

L’evento è stato organizzato dall’associazione Here I Stay.

 

Le date del tour negli U.S.A.:

15.2 – Brooklyn, New York@Big Snow Buffalo Lodge
16.2 – Pittsbourgh, Pennsilvanya@Gooski’s
17.2 – Washington, DC@Warehouse Theater
18.2 – Raleigh, North Carolina – King’s Barcade
19.2 – Atlanta, Georgia@Club 529
20.2 – Athens, Georgia@Caledonia Lounge
21.2 – Memphis, Tennessee@Murphy’s on Madison Ave
22.2 – Knoxville, Tennessee@The Pilot Light
23.2 – Baltimore, Maryland@ Floristree

 

Bio:

I Plasma Expander nascono a Cagliari nel 2005, quando la chitarra di Fabio Cerina si incontra con la batteria di Andrea Siddu. Il risultato è stato un rock ad ispirazione libera, con influenze degli anni ’70 e ’90 – krautrock, blues e post-rock sono state le stelle che hanno indicato la rotta. Dopo una serie di cambi di formazione (con Stefano Podda, Luca Muntoni e Marcello Pisanu alternatisi alla chitarra baritona), due dischi (l’omonimo del 2007 e Kimidanzeigen del 2009 – entrambi co-pubblicati da Here I Stay Records e Wallace Records) , e centinaia di concerti in Italia e in Europa, la band trova un nuovo equilibrio con l’arrivo di Corrado Loi al basso e synth. La musica continua a bilanciare struttura ed improvvisazione, rumore e groove. Oggi il sound dei nuovi Plasma Expander è più ripetitivo, ipnotico, psichedelico e minimalista rispetto al passato, quando atmosfere più frammentate e cinetiche caratterizzavano il sound della band. Alcuni possono apprezzare meglio le nuove composizioni Plasma Expander ascoltandole ad occhi
chiusi. La band è appena tornata da un tour di successo negli Stati Uniti con Man
Forever, il progetto solista di Kid Millions, batterista degli Oneida. Attualmente il trio è coinvolto nella produzione e nella miscelazione (affidata a Simon Balestrazzi) del nuovo materiale registrato ad agosto 2011.

Il video live “Bombshell” è girato e montato da Fabrizio Marrocu durante il live del 31 marzo 2012 presso Interno 24. “Bombshell” è  un pezzo nuovo scritto con la nuova formazione, uscirà nel nuovo disco del quale i Plasma Expander stanno ultimando i mixes.

Il titolo del pezzo non ha molta attinenza con la musica. In realtà – spesso e volentieri – i titoli hanno a che fare ciò che di importante succede nei giorni in cui il pezzo viene composto… .” – racconta la band.

 

http://youtu.be/Gu7mccSn6go

 

1° e 3° foto di Laura Farneti (Lepomme Studio)

 

Info:

http://plasmaexpander.bandcamp.com/

https://www.facebook.com/pages/Plasma-Expander/44447528308

http://soundcloud.com/plasma-expander

 

Il sito dell’associazione Here I Stay:

www.hereistay.com

 

 

Nessun commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. “Bombshell”, video live dei Plasma Expander di ritorno dal tour in America - oubliettemagazine - Webpedia - [...] Di ritorno dal tour in America i Plasma Expander si sono esibiti all’ Hancock/Interno 24 a Cagliari il 31…
  2. “Bombshell”, video live dei Plasma Expander di ritorno dal tour in America - Arte e Cultura | Allnewz.it - [...] Leggi l’articolo completo su oubliettemagazine var WIDTH=468; var HEIGHT=70; var BGCOLOR="#f5f5f5"; var HRCOLOR="#D6D4D4"; var [...]
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: