La storia di tre Donne d’Abruzzo: Patrizia di Donato, Azzurra Marcozzi e Federica Ferretti

La storia di tre Donne d’Abruzzo: Patrizia di Donato, Azzurra Marcozzi e Federica Ferretti

Mar 30, 2012

Abbiamo scelto di raccontare la storia di tre Donne Abruzzesi che hanno fatto della cultura, della scrittura in particolar modo, un loro obbiettivo di vita e che la Rete è riuscita ad Interconnettere.

E così, in una mattina d’inizio marzo, tre Donne che da sempre credono nella Poesia, nella forza della scrittura in grado di realizzare i sogni che crea, si sono ritrovate in un salotto radiofonico, quello di Radio G, a parlare di un progetto che è diventato tangibile realtà grazie a Rupe Mutevole, da sempre Amica d’Abruzzo.

Patrizia di Donato, Azzurra Marcozzi, dj d’eccezione, hanno incrociato così il percorso di Federica Ferretti, alias Il Cigno Rosso, nonché direttore abruzzese della Rupe Mutevole Edizioni, che ha subito raccolto le esigenze delle giovani poetesse, e ha deciso di rafforzare questa solidarietà di intenti e di emozioni, accogliendo l’idea di un’Antologia a tre voci femminili ed appunto orgogliosamente Abruzzesi.

L’Antologia frutto di una così inusitata concertazione d’intenti conterranei, sarà quindi inserita in “Radici“, la collana dedicata a coloro che credono ancora tanto nella forza emozionante della lingua italiana quanto nella spontaneità dei dialetti, nell’attualità della Tradizione, del Passato che non passa mai fino in fondo e che torna a rivivere quando meno ce lo aspettavamo.
Questa meravigliosa idea, verrà quindi a breve presentata in una sede che si appresta ad imporsi quale uno degli eventi di culto per la letteratura abruzzese, alla presenza delle più importanti emittenti televisive regionali e di Rai Tre: il Festival della scrittura di Giulianova, che si svolgerà presso la sede Kursal, del Liceo Scientifico Statale Marie Curie, del circolo del Nome della Rosa, dal 24 al 28 aprile, coinvolgendo personalità del calibro di Stefano Benni.

Note Bibliografiche:

Patrizia Di Donato, nasce a Giulianova e qui ancora risiede con la sua famiglia, alla quale ha sempre dedicato tutte le sue attenzioni. Questo non le ha impedito, dopo la maturità magistrale, di coltivare con amore autentico la sua grande passione: la scrittura. Tra gli impegni familiari e quelli di insegnante di sostegno hanno visto la luce un romanzo e numerosi racconti: il romanzo “IL GESTO” ha ricevuto una segnalazione di merito al Premio Letterario Nazionale “Nuove Scrittrici” (Pescara 1996); il racconto “L’UOVO DI COLOMBO” è stato segnalato nell’edizione 1999 del Premio Teramo e inserito nella raccolta di racconti “Ventagli” edito dalla casa editrice Sovera. Incoraggiata da questi esiti, ha frequentato un Master di Perfezionamento in Scrittura Creativa e Sceneggiatura presso l’Università di Teramo. Nella edizione del Premio Teramo anno 2005, vince con il racconto “Che bel dono” la sezione dedicata allo scrittore abruzzese Mario Pomilio. Ha frequentato la Scuola di Drammaturgia di Dacia Maraini a Gioia dei Marsi nell’anno 2006. A luglio del 2006, riceve un Diploma di merito nel Concorso Internazionale “Lettera D’Amore”. Con i racconti “Lettera a Celeste” e “Il tempo di un aperitivo” è online sulla rivista Progetto Babele. Il libro dal titolo: La neve in tasca edito da Galaad- Duende è il suo ultimo lavoro Letterario. Il libro ha ricevuto una Menzione D’Onore al Premio Martucci Valenzano. E’ stato inserito nel Programma del 16° Premio Nazionale Paolo Borsellino 2011, in un incontro letterario dal tema: Com’è difficile essere donna oggi. Ha partecipato al Festival delle Letterature dell’Adriatico, Pescara 2011. Presentato altresì Al Premio Annino Di Giacinto Teramo 2011.

 

Azzurra Marcozzi nasce a Giulianova il 16 agosto del 1984. Cresce appassionandosi all’attività radiofonica, che porta avanti, dall’età di tredici anni, nell’emittente di famiglia, Radio G Giulianova. Da sempre appassionata di scrittura e giornalismo, passione che le è stata tramandata dal padre Francesco Marcozzi, giornalista professionista de “Il Messaggero” e direttore dell’emittente di famiglia e del quindicennale “Piccola Città”, dopo due anni di gavetta in radio, di lavoro come addetto stampa per diverse progetti regionali e del Comune di Giulianova, nel 2005 l’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo le rilascia la tessera di giornalista pubblicista. Dall’estate del 2005 svolge anche l’attività di presentatrice delle manifestazioni estive organizzate dal Comune di Giulianova e da alcune associazioni culturali. Appassionata di musica ha modo di conoscere ed intervistare tramite il lavoro di giornalista radiofonica alcuni nomi del panorama italiano musicale ed artistico: Antonello Venditti, Giorgia, Valerio Mastrandrea, Linda, Jenny B, Dado, Giò Di Tonno, Manuel Aspidi, Pquadro, Paolo Vallesi, Flavio Insinna, Paolo Meneguzzi, Sottotono, Paolo Villaggio, Pier Cortese, Antonella Mosetti, Dora Moroni, Katia Ricciarelli, Kledi Kadiu, Negramaro, Giorgio Tirabassi, Checco Zalone, Katia e Valeria, Emanuele Filiberto di Savoia e tanti altri. Ha lavorato per il quotidiano teramano “La Città”, per il quotidiano d’Abruzzo “Il Centro” ed ora collabora con “Il Messaggero” ed il mensile “Blu24”. E’ attualmente studentessa del corso di laurea in Scienze della Comunicazione all’Università degli studi di Teramo. Della “vivida attrazione” dello scrivere poesie è stata ricompensata con soddisfazione: e dopo veri successi,è autrice di Prima Donna.

 

Federica Ferretti nasce a Teramo, 34 anni fa, orgogliosamente abruzzese: ama la contaminazione tra i linguaggi grafico – pittorico e musicale, per scoprire le mille sfaccettature della vita.Laureata in Discipline Musicali con la tesi in Tecniche della Comunicazione, dal titolo: “La sfida musicale nel contesto pubblicitario, metafora di un’era” , e in Scienze Politiche, in Analisi del Linguaggio Politico”, sull’argomento: “La metafora politica del linguaggio musicale nella produzione cinematografica dal 1950 ad oggi”. Crede nella realizzazione dei sogno e nella contaminazione linguistica.Pittrice, senza titolo ma di talento, ha scritto il romanzo epistolare “Il canto del cigno rosso” , Rupe Mutevole Edizioni, presentato al Salone Internazionale del Libro di Torino nel maggio 2011, con grande successo di critica e pubblico. E’ promotrice di Nuovi Talenti Letterari nella veste di Direttore Responsabile di Echi da Internet; Radici, la letteratura Abruzzese ma non solo; Fairie, il mondo dell’Incanto. Di se dice: “Resto al limite, per scrutare le gioie ed i dolori di un mondo che ci appartiene sempre meno, ma a cui voglio continuare ad essere affezionata, anche quando sconfina nella piazza virtuale, con le sue luci e le sue ombre, perché amo tramandare il domani

Fa della cultura il suo mestiere, collaborando con giornali on-line come:
http://www.ilcorrieredabruzzo.it/cultura.html
http://www.fanpage.it/federica-ferretti/
http://oubliettemagazine.com/
Attualmente collabora con il regista Rocco Cosentino
http://www.roccocosentino.altervista.org/index.html per la realizzazione di un soggetto cinematografico ambientato in Abruzzo ed in Veneto.

 

Nessun commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. La storia di tre Donne d’Abruzzo: Patrizia di Donato, Azzurra Marcozzi e Federica Ferretti - oubliettemagazine - Webpedia - [...] Abbiamo scelto di raccontare la storia di tre Donne Abruzzesi che hanno fatto della cultura, della scrittura in particolar…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: