Intervista di Giuseppe Giulio ad Ipolita Montano: "Benvenuti nella mia scuola, un piccolo salto nel natale della British School di Acerra"

Hopes, a journey through experiences, friendships, dreams and especially emotions…..”. Una frase che introduce un nostro nuovo viaggio verso la seconda stella, diritto fino al nuovo natale. La libertà di sognare è la premessa di un piccolo ma grande posto, nella quale ragazzi e ragazze sono cresciuti e hanno maturato uno strumento divenuto passione. La lingua Inglese.

Un linguaggio già al centro del mondo nel XIX secolo ai tempi dell’imperoVittoriano (The Golden Age) ora una semplice e diffusa forma di espressione tra i giovani italiani e non solo. Tanti sono stati gli anni e i ragazzi che come me sono rimasti affascinati da questa lingua e dalla sua forza comunicatrice. Dopo quattro anni dal mio ultimo anno, ho deciso di condurre voi lettori di “Oubliette” in un posto dove la libertà incontra la cultura e dove il natale diventa un qualcosa di davvero speciale.

La “British School di Acerra” diretta da Ipolita Montano. “A magic adventure following my past but especially the second star on the right towards…”. La scuola, oggi è un importante realtà sul territorio accerrano ma anche in quelli limitrofi. Nell’ottobre 2009 alla presentazione presso la libreria “UBIK” di Napoli, Ipolita Montano è stata relatrice durante la presentazione del mio libro dal titolo “Northern Star”, ora a distanza di due anni ci rincontriamo per vivere la magia del natale firmato tutto British.

Le porte della scuola si aparono ai lettori di “Oubliette” …la magia ha inizio.

 

G.G.: Ciao Ipolita. Happy xsmas!

Ipolita Montano: Giuseppe…good evening merry xsmas!

 

G.G.: Quali sono le emozioni natalizie che si respirano alla British School di Acerra?

Ipolita Montano: Sono tante le emozioni che stiamo respirando…..In questi lunghi e intensi anni abbiamo sempre organizzato e preparato “Party” davvero semplici soprattutto per natale alla British School di Acerra, ma soprattutto ci piace  tanto decorare e cantare i classici canti natalizi con tutti gli studenti. 

 

G.G.: Il natale è un giorno nella quale si prega, si vive ma soprattutto si festeggia. Come si celebrerà questa festività nella tua scuola?…c’è qualche preparativo in corso?

Ipolita Montano: Ogni anno organizziamo una festa per festeggiare il natale. Quest’anno abbiamo organizzato due feste; una per i piccoli della scuola ed una per i più grandi. Entrambe sono circondate da giochi, dolci, canti ed infine scambi di regali sotto il nostro magico albero natalizio.

 

G.G.: Quale xsmas party nella tua scuola, ti è rimasto nel cuore?

Ipolita Montano: Ricordo con particolare emozione tutte le nostre feste per festeggiare il natale ma la cosa che ancora oggi mi emoziona è lo scambio dei regali “Grab Bag”. Un gioco davvero fantastico, perché ogni studente pesca un numero dalla borsa natalizia, e ogni numero corrisponde ad un regalo sotto l’albero…… è divertente ed emozionante vedere i loro occhi aprirsi quando vedono il regalo che hanno pescato.


G.G.:
La tua scuola ha insegnato a tanti giovani, che negli anni hanno saputo mettere a fuoco i tuoi e gli insegnamenti dei tuoi colleghi. Una piccola ma grande realtà del territorio acerrano ma anche delle zone limitrofe. direi…Amazing, funny…  Qual è la terza parola che aggiungeresti alla lista?

Ipolita Montano: La parola che aggiungerei alla lista è “Memorable”. Questa piccola parola che per me ha una grande importanza, quella di continuare ad avere dei ricordi fantastici e di continuarli ad averli in futuro. Spero anche che tutti i vecchi e gli attuali studenti porteranno un bel ricordo… e che “Ricorderanno” sempre l’inglese.

 

 

G.G.: Cosa ti aspetti dai tuoi alunni e da questo natale 2011?

Ipolita Montano: Io auguro davvero a tutti gli studenti che hanno fatto parte di questo mio importante progetto un bellissimo natale e di poter realizzare tutti i loro sogni.

 

Questo breve ma intenso viaggio termina qui tra le aule che mi hanno fatto da colonna sonora per tre stupendi anni, nella quale le emozioni respirate sono state delle ancore alla mia tristezza. Il natale festeggiato e vissuto dalla scuola è sicuro un mezzo per trasformare questo difficile periodo in qualcosa di magico, lontano dalla realtà che solo la scuola costruita da Ipolita in questi lunghi anni può dare.

 

 

We wish you all a lovely xsmas and an amazing 2012!….Freedom and English all over!!!!

 

2 thoughts on “Intervista di Giuseppe Giulio ad Ipolita Montano: "Benvenuti nella mia scuola, un piccolo salto nel natale della British School di Acerra"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: