“Petali di Pensieri” di Annalisa Salvador – recensione a cura di Marzia Carocci

“Petali di Pensieri” di Annalisa Salvador – recensione a cura di Marzia Carocci

Nov 29, 2011

Una voce suadente e convincente quella di Annalisa Salvador che ci regala con estrema eleganza una silloge intrisa di emozioni e leggerezze dell’anima.

L’autrice attraverso una poetica suggestiva, ci racconta di quelle introspezioni che sono forziere dell’essere umano.

Sorvolerà con le parole sulle nebbie, sui cieli, attraverso i giorni e le notti, descriverà i pianti, le gioie, i dubbi e le certezze di una donna che vive di attimi, di pensieri e di riflessioni su il mondo e la vita stessa.

Immagini che incantano e accarezzano il cuore dove si parla di figli, di madri che amano “oltre”, dove il ricordo di un giorno può fare male al pensiero, e farfalle che volano via come sogni perduti dei quali ricordi solo i colori.

Nostalgici versi che non dimenticano il silenzio della notte dove il tutto può fare rumore come una piuma che cade e una luna che illumina regalando speranze e desideri…

La poetessa ci porterà a vedere la profondità delle sue riflessioni che si apriranno chiare e dirette in quella nostra interiorità fatta di sentimenti in simbiosi alle parole lette e musicate da una semantica ricca di suoni e melodie, di figure e colori. Annalisa Salvador, coglie della vita l’essenza, il fulcro e ne ricama versi che incantano il lettore:

Da “Siamo fatti di pane”

Siamo fatti di pane,/ ogni giorno a pensare,/ ogni notte a volare/ per poi ritornare/ ad essere buoni da mangiare,/ limpidi da bere,/ infiniti come il mare.

Non solo parole ma catene di considerazioni che aprono alla grandezza, al valore dell’ uomo che potrebbe avere in quanto libero di scegliere, di essere, di sognare… L’autrice con naturalità, senza forzature letterarie, gioca con le parole e le plasma come materia per poi darle il senso, l’azione, l’incanto.

Le sue poesie, sono un collage che lentamente prende forma , una lirica dopo l’altra e come “Petali di pensieri”  si aprono a formare quel fiore che è la vita stessa, tra gioie e dolori, incanti e voli, dove ogni essere umano vede se stesso nella fusione dell’essenza vitale.

 

Written by Marzia Carocci

 

Nessun commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. “Petali di Pensieri” di Annalisa Salvador – recensione a cura di Marzia Carocci | Age To Known - [...] all’articolo di Oubliette Magazine: “Petali di Pensieri” di Annalisa Salvador – recensione a cura di Marzia Carocci Etichette:…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: