"Sotto la suola dello stivale" tutto il noir che della Puglia non avete mai visto, 29 novembre – 6 e 13 dicembre 2011, Bologna

Rassegna di libri noir pugliesi.

 Prende il via Sotto la suola dello stivale – tutto il noir che della Puglia non avete mai visto, prima rassegna bolognese di storie noir ambientate in Puglia. Il ciclo di letture è organizzato dall’associazione culturale dry_art e si svolgerà per tre martedì consecutivi – 29 novembre, 6 dicembre, 13 dicembre 2011 – all’interno del Vinificio Brundisium, rivenditore esclusivo per l’Emilia-Romagna del produttore salentino Cantine Due Palme. Ospiti delle serate gli autori Maria Silvia Avanzato, Giuseppe Merico, Omar di Monopoli.

Sotto la suola dello stivale unisce la lettura di storie noir ambientate in Puglia alla degustazione di vini rossi di qualità tipici di questa terra. Tre autori leggeranno le loro storie criminali all’interno del Vinificio Brundisium, realtà che punta a imporsi nella promozione della cultura enogastronomica salentina a Bologna. Vino e letteratura come strumenti per conoscere appieno un territorio, fuori da stereotipi e logiche di mercato.

Il 29 novembre apre la rassegna la giovane autrice Maria Silvia Avanzato. Protagonista della serata il suo racconto inedito Il dito mignolo del diavolo, recentemente vincitore di Nero di Puglia, concorso che promuove racconti di genere noir con ambientazione pugliese. Il 6 dicembre seguirà la lettura di Giuseppe Merico, autore brindisino di nascita ma bolognese d’adozione, che col suo romanzo d’esordio Io non sono esterno ci condurrà nella Puglia più violenta vista dagli occhi di un bambino. Chiude la rassegna Omar di Monopoli, ospite a Bologna il 13 dicembre. Inventore del filone del “western pugliese”, Di Monopoli ci introdurrà a Uomini e cani, romanzo accolto con entusiasmo dalla critica e che a breve arriverà sul grande schermo.

Vinificio Brundisium è stato inaugurato a Bologna nel febbraio scorso è il primo punto vendita bolognese di eccellenze vinicole salentine. Il catalogo comprende 18 vini (7 DOC, 7 IGT, 2 vini da tavola, 2 spumanti), più una grappa ricavata da vinacce di malvasia. Tutti i prodotti portano la firma di Cantine Due Palme, azienda vincitrice del Premio Speciale Vinitaly 2007 e 2009.  Ai vini si aggiunge poi una selezione di prodotti tipici pugliesi.    www.cantineduepalme.it

Gli appuntamenti della rassegna si svolgeranno alle ore 19.30 presso il Vinificio Brundisium in via Fratelli Rosselli 10/A a Bologna, a pochi passi dal Mambo. Le letture degli autori saranno accompagnate dalla degustazione di vino Primitivo e Negramaro prodotti da Cantine Due Palme. Bookshop in collaborazione con Libreria Trame  www.libreriatrame.com

L’associazione culturale dry_art ha sede a Bologna e si occupa di arti letterarie, musicali e teatrali. Nasce nel 2000 da una costola del gruppo deicalciteatro, vincitore nel ’98 del Premio Iceberg per la sezione teatro. Dal 2008 organizza, nel territorio di Bologna e provincia, il Festival di poesia e musica “SUONI – scritture contemporanee”.

 PROGRAMMA

MARTEDI 29 NOVEMBRE

Maria Silvia Avanzato

Il dito mignolo del diavolo racconto inedito

vincitore del Premio Nero di Puglia 2011

Nardò, poco lontano da Lecce. Una madre fragile, troppo giovane, viene punta da una taranta. In un rituale senza tempo, gli abitanti del paese si armano di tamburelli, cercano di correre ai ripari. Il coperchio però è ormai stato sollevato e il più orribile dei segreti familiari riemerge dal passato. Una madre uccisa da una verità da nascondere a ogni costo, un figlio che non riuscirà mai a dimenticare.

Maria Silvia Avanzato vive e lavora a Bologna. Scritttrice a tutto tondo, oscilla tra gialli per ragazzi, chick-lit, articoli di crimonologia, romanzi di formazione e racconti noir. Molti i racconti premiati e antologizzati. Il suo sito è www.mariasilviaavanzato.it

MARTEDI 6 DICEMBRE

Giuseppe Merico

Io non sono esterno romanzo, Castelvecchi editore, 2011

finalista al Premio Carver 2011

Ai margini del mondo civile, in una Puglia fatta di solitudini e rumore di treni che passano, un ragazzino viene segregato dal padre nella cantina di casa: storia di una reclusione, di un’infanzia stravolta, di abusi interminabili. Nei sotterranei della sua anima il ragazzino odia l’uomo che lo tiene prigioniero; allo stempo tempo però impara anche a perdonarlo, in un saliscendi continuo di rabbia feroce e amore disperato.

Giuseppe Merico vive e lavora a Bologna. Pugliese di nascita, è responsabile del settore narrativa della rivista Argo. Scrive su siti e riviste. Dopo la raccolta di racconti  Dita amputate con fedi nuziali,   ha pubblicato Io non sono esterno, il suo primo romanzo. Il suo sito è  www.scrivoeleggo.com

 MARTEDI 13 DICEMBRE

Omar di Monopoli

Uomini e cani romanzo, Isbn Edizioni, 2007

vincitore del Premio Edoardo Kihlgren Opera Prima 2008

In un Salento molto lontano dalle immagini da cartolina, il comune di Languore progetta di trasformare una salina in parco naturale. E gli eventi si mettono in moto. Il sindaco è giovane e ottimista, Milena bella e spaventata. Nico ha perso tutto, tranne se stesso. Don Titta Scarciglia maneggia e corrompe. I Minghella addestrano cani e figli da combattimento e Pietro Lu Sorgi, l’eremita, annienta chiunque invada il suo territorio. Una tragedia greca, un western corale e inarrestabile.

Omar di Monopoli vive e lavora in Puglia, a Manduria. Redattore, grafico, scrittore e sceneggiatore, ha esordito nel 2007 con il romanzo Uomini e cani. Sono poi seguiti Ferro e fuoco e La legge di Fonzi. Ha scritto per la radio e per il web; suoi racconti e articoli sono pubblicati periodicamente su antologie e siti letterari. Il suo blog è www.omardimonopoli.blogspot.com

Contatti:

Associazione culturale dry_art

suoni.dryart@gmail.comwww.dry-art.com

+39.338.90.51.984

Nessun commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. “Sotto la suola dello stivale” tutto il noir che della Puglia non avete mai visto, 29 novembre – 6 e 13 dicembre 2011, Bologna | Age To Known - [...] [...]
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: