"Eccentrika 2011/12", dall' 11 novembre, una stagione di spettacoli aspettando "Sul Filo del Circo"

Venerdì 11 novembre (11.11.11) prende il via al Teatro Nuovo di Torino la stagione ECCENTRIKA 2011/12.

Una stagione di spettacoli aspettando “Sul Filo del Circo”.

Si è chiusa con 8000 spettatori paganti l’ultima edizione del Festival Internazionale Sul Filo del Circo di Grugliasco con la direzione artistica di Cirko Vertigo, candidandosi ad essere la manifestazione culturale estiva piemontese con la maggiore sostenibilità in questo momento di fragilità economica.

Con lo stesso spirito Cirko Vertigo si accinge a presentare un cartellone di attività di prestigio: una stagione di spettacoli, un ciclo di masterclass e la creazione di due nuove produzioni di livello internazionale (Circo Zoè e Cirque Hirsute).

Portando l’esperienza del circo contemporaneo nella rete metropolitana (Torino, Collegno e Grugliasco) Vertigo si conferma vero e proprio faro per la giovane creatività circense.

Dopo l’ottimo riscontro di pubblico registrato nei mesi scorsi, torna Eccentrika: un cartellone di spettacoli di circo contemporaneo con la direzione artistica di Paolo Stratta che si compone di 6 titoli (per un totale di 9 repliche) da novembre 2011 ad aprile 2012. Una stagione “itinerante” che porterà i propri spettacoli a Torino, Collegno e Grugliasco per portare il linguaggio del circo su nuovi palcoscenici ed incontrare pubblici diversi.

ECCENTRIKA (patrocinata dalle Città di Torino, Grugliasco e Collegno) si colloca sulla scia della stagione PasseparCirque (finanziata dal programma Alcotra 2007-2013) e del Festival Internazionale Sul Filo del Circo di Grugliasco di cui rappresenta l’ideale continuità durante i prossimi mesi così da garantire sul territorio una programmazione quasi annuale nell’ambito della arti circensi.

La caratteristica di questa stagione di spettacoli è la volontà di sperimentare nuovi linguaggi, unendo come in un caleidoscopio, arti, discipline e generi differenti idealmente uniti dal codice universale del circo in tutte le sue forme.

Cirko Vertigo, reduce da una trionfale tournée di oltre 40 date tra Italia, Francia, Slovenia e Svizzera, oltre a proporre i propri spettacoli al Teatro Le Serre di Grugliasco, si esibirà su altri palcoscenici importanti dello scenario torinese: quelli del Teatro Nuovo, del Teatro Astra e della Lavanderia a Vapore a Collegno.

Venerdì 11 novembre alle ore 21.00 il Teatro Nuovo di Torino (Prevendite aperte alla biglietteria del Teatro Nuovo, C.so Massimo d’Azeglio 17) ospita il primo appuntamento della stagione: “Magika, Gran Galà di Magia e Circo” la cui prima edizione nel gennaio scorso registrò il tutto esaurito già diversi giorni prima della rappresentazione.

La serata vedrà alternarsi esponenti dell’Universo della magia torinese ad artisti internazionali di circo contemporaneo in un mix davvero esplosivo. Ombre cinesi, bolle di sapone, manipolazione di carte e monete, grandi illusioni, ma anche evoluzioni alla scala libera, equilibri alla corda molle, danze aeree e musica dal vivo.

Guest star della serata la cantante Francesca Bartolomucci protagonista nel ruolo di Giulietta del musical “Giulietta e Romeo” di Riccardo Cocciante che accompagnerà alcuni dei momenti più toccanti dello spettacolo. Tra questi la suggestiva esibizione del Clown Carillon (il mimo torinese Paolo Casanova reduce dal grande successo ottenuto al Festival Internazionale del Circo “Città di Latina”) che darà vita a poetiche immagini e gigantesche bolle di sapone, sulla scia del grande clown russo Slava Polunin.

Una luce, due mani, una tecnica eccelsa e soprattutto una sconfinata fantasia sono gli assi nella manica di Mario Raso grande interprete della meravigliosa arte delle ombre cinesi. Mario Raso, chirurgo plastico per professione, all’età di sette anni si è avvicinato al mondo della prestidigitazione. Attualmente presenta unitamente ai numeri classici di magia ed ombre magiche un numero innovativo di ombre interagendo con una videoproiezione. Un vero maestro di quest’arte recentemente riportata in primo piano grazie al lavoro di Arturo Brachetti.

Ma ci sarà spazio anche per le grandi illusioni grazie all’estro fulminante di Davide Allena e Miss Bunny che in tempi davvero da Guinness World Record, spariranno all’interno di un baule. In un gran galà magico non potrebbero mancare le candide colombe e l’elegante illusionista in frac dello scanzonato Mago Budinì.

E per finire l’apparizione di una grande distesa di fiori grazie alla fantasiosa esibizione di Mister Gallina. In questo confronto tra circo e magia, le acrobazie avranno un ruolo da protagonista. Dal funambolico equilibrista alla corda molle Simone Benedetti (fenomeno sbocciato alla Vertigo di Grugliasco, prima di affermarsi all’Académie Fratellini di Parigi), al virtuoso alla scala libera Emiliano Ferri diplomato all’Ecole des Arts du Cirque di Bruxelles agli acrobati al palo cinese Fabien Milet e Guillaume Balés e alla danzatrice alla corda verticale Gaëlle Estève.

Non mancheranno le evoluzioni aeree, il lanciatore di coltelli e la musica dal vivo grazie alla fisarmonica e alla batteria di Diego Zanoli. Gli artisti in scena appartengono alla compagnia Circo Zoé.

Sabato 10 dicembre andranno in scena gli allievi del II anno del Corso di Formazione Professionale per Artista di Circo Contemporaneo gestito da Forcoop Agenzia Formativa presso la Scuola di Cirko Vertigo, diretti in IMPROMPTU 2 dal maestro Eric Angelier.

Il palco prescelto è quello della Lavanderia a Vapore della Certosa di Collegno, già residenza della Compagnia Balletto Teatro di Torino. Esibirsi in questo luogo è un modo di evidenziare la vicinanza del linguaggio del circo contemporaneo all’universo della danza. Gli allievi del primo anno del medesimo corso saranno protagonisti di IMPROMPTU 1 venerdì 16 marzo al Teatro Le Serre di Grugliasco. Un’occasione importante per andare in scena davanti ad un pubblico ampio e competente.

Venerdì 20 gennaio ECCENTRIKA propone al Teatro Le Serre un viaggio nella verticalità affidato ai giovani artisti della compagnia francese 100 Racines impegnati nello spettacolo “Au pied du mur” (Ai piedi del muro). Oltre ad esibirsi in discipline più classiche del circo (quali il verticalismo e le evoluzioni alla corda verticale) Pauline Savy e Thomas Petrucci si cimenteranno in una serie di coreografie su un muro verticale di loro ideazione.

Il loro obiettivo è di riuscire a fondere le tre dimensioni per confondere gli spettatori al punto che non sappiano più distinguere il dritto il rovescio, l’alto e il basso, la destra e la sinistra. Un sovversione dell’orientamento che consente ai due artisti di affrontare una serie di temi a loro cari, un elogio all’ecologia, una critica della rincorsa verso il profitto e del crescente individualismo che caratterizza la nostra società.

Giovedì 16 febbraio i riflettori si accendono ancora sul palco del Teatro Le Serre dove la compagnia francese WillyGood proporrà un trittico di esibizioni circensi proposte dagli artisti Natalie Good (eccezionale danzatrice americana sul filo teso) e William Thomas (acrobata e danzatore francese), accompagnati dal musicista britannico Jeremy Manche. Ognuno dei tre momenti è stato creato per nutrire gli altri due.

L’evoluzione dello spettacolo produce una tensione nel momento in cui i tre personaggi si incontrano e coinvolgono il pubblico. E’ dirompente l’intervento del chitarrista che introduce sonorità rock, blues ed elettroniche. All’interno della serata sarà presentato l’estratto della creazione del progetto pilota di alta specializzazione della Scuola di Cirko Vertigo.

Infine, dal 19 al 22 aprile al Teatro Astra di Torino (Via Rosolino Pilo, 6) va in scena la prima assoluta di ZOE’, coproduzione tra la compagnia Circo Zoé e la compagnia Cirko Vertigo: un collettivo di artisti formatisi nei principali istituti d’Europa di formazione nelle arti circensi: ESAC (Ecole Supérieure des Arts du Cirque) di Bruxelles; Académie Fratellini di Parigi, Ecóle de Lomme di Lille; Scuola di Cirko Vertigo di Grugliasco e Piste d’Azur, Cannes.

I sette protagonisti si muovono in un universo assurdo e senza tempo alla ricerca del limite tra il reale e l’onirico, mettendo in discussione la razionalità e l’apparenza, attraverso un cocktail esplosivo di tecniche circensi: dall’equilibrio sulla corsa molle all’acrobatica al palo cinese.

A completamento di questo calendario di appuntamenti, tutti i sabati dal 3 dicembre al 7 gennaio la Piazza Carignano di Torino, ospita la Vertigo Circus Promenade con gli artisti di Cirko Vertigo, nell’ambito del cartellone di iniziative per il Natale della Città di Torino: un evento festoso e frizzante rivolto a tutti che colorerà con originalità e fantasia il centro storico della città.

Per la stagione 2011/2012 Cirko Vertigo propone dunque un ricco cartellone di spettacoli. Ma altrettanto ricca è l’offerta di workshop e stage che la Scuola di Cirko Vertigo propone nel programma VERTIGO MASTERCLASS: un’ampia proposta di workshop e atelier con personaggi di spicco del panorama internazionale del circo contemporaneo rivolto a professionisti del settore, giovani artisti in formazione e principianti, composta da circa 150 ore di alta formazione affidate a 12 protagonisti dell’arte scenica contemporanea, da Arian Miluka a Roman Fedin, da Elodie Donaque a Stefan Sing, da Milo & Olivia a Peter Weyel.

L’offerta di atelier abbraccia la più vasta gamma di tecniche circensi e di creazione, dall’acrodanse alle discipline dell’equilibrio su corda molle e filo teso, la roue cyr, le cinghie, il trapezio, i tessuti, oltre all’arte del clown e la presenza scenica dell’attore in strada e negli spazi urbani.

I maestri coinvolti provengono dalle più prestigiose realtà formative  europee, tra cui il CNAC (Centre National des Arts du Cirque di Chalons en Champagne), l’Académie Fratellini di Parigi, la FAI AR di Marsiglia, il Samovar di Parigi, l’ESAC di Bruxelles, il Lido di Toulouse, la National Circus School di Monreal.

Alcuni laboratori coincidono con la presenza a Torino di artisti coinvolti nella stagione Eccentrika o protagonisti di spettacoli proposti nei più importanti teatri della città.

La Casa del Circo di Grugliasco si conferma dunque crocevia di incontri internazionali tra giovani artisti in creazione e Maestri dello spettacolo popolare.

Per informazioni e prenotazioni: 329/31.21.564 oppure 011.0714488

Nadia Turriziani

Nessun commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. “Eccentrika 2011/12″, dall’ 11 novembre, una stagione di spettacoli aspettando “Sul Filo del Circo” | Age To Known - [...] all’articolo di Oubliette Magazine: “Eccentrika 2011/12″, dall’ 11 novembre, una stagione di spettacoli aspettando “Sul Filo del... Etichette:…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: