"Il libro segreto di Gesù" di Simone Venturini – recensione di Marzia Carocci

"Il libro segreto di Gesù"  di Simone Venturini  – recensione di Marzia Carocci

Nov 11, 2011

Recensione a  “Il libro segreto di Gesù” di    Simone Venturini

Newton Compton Editori

A cura di Marzia Carocci

Simone Venturini, scrittore, è Officiale dell’Archivio Segreto Vaticano e docente di Esegesi del Pentateuco alla Pontificia Università della Santa  Croce di Roma.

Egli ci propone un libro nel quale, con linguaggio fluido e chiaro nonostante la difficoltà degli argomenti trattati, accosta  con approfondimenti su  testi biblici, storici e ricerche scientifiche in un’ esplorazione d’indagine di  uno dei più grandi misteri che l’uomo da sempre si pone: cosa avviene negli stati di pre-morte?

Una domanda che si pone e propone al lettore stesso in simbiosi ad un’altra questione: cosa accadde al corpo di Gesù nel Sepolcro durante i tre giorni che rimase sepolto?-

Che nesso c’è fra Resurrezione e quella visione di cui molti uomini e donne hanno avuto nello stato di pre-morte? Cosa è quella luce definita tunnel che  molti in pre-coma dicono di avere visto? C’è un legame fra la visione della luce e Dio?

Si aprirà così in una vera e propria indagine di studio attraverso la storia dei Vangeli, del periodo nei quali sono stati scritti, le ammissioni di questi  e il non detto, si ripercorrerà la storia al tempo di Gesù, si parlerà di testimonianze di chi ha avuto esperienze di stati pre-morte  in fase di studio così ,come si sottolineerà in particolare un quesito ancor più imperscrutabile: come mai, ci sono testimonianze di pazienti in pre-morte non vedenti, i quali hanno asserito di essere stati “proiettati” verso una forte luce bianca riuscendo a “vedere” chiaramente luoghi, persone , cose e movimenti intorno a loro pur non avendo mai avuto il dono della vista?

Simone Venturini, con grande esperienza di studio e di approfondimento, porta il lettore alla riflessione su quesiti apparentemente senza alcuna risposta certa, ma indubbiamente possibilisti.

Attraverso particolareggiati apporti storici e di esegesi biblica , lo scrittore indaga in modo  diverso da quello generico il Testo Sacro, cercando fra le righe quelle metafore o similitudini che possono apportare risposte a quei fenomeni della pre-morte.

Nella Bibbia Dio, viene spesso identificato e visto sempre attraverso una forte luce bianca e questo è un dato che se non altro, fa riflettere il lettore.

Nell’Antico Testamento, (primo racconto della creazione -genesi 1,9-10), Dio disse:

“sia la luce” e la luce fu.

Ecco, proprio attraverso queste parole e molte altre, che appaiono nel Testo Sacro, e con le tantissime testimonianze che riferiscono “ presenze luminose” negli stati pre-morte scientificamente provati, lo scrittore costruisce le sue logiche teorie che attraverso questa lettura, ampliamente documentata anche con immagini di reperti all’interno del libro, porta al lettore, il desiderio e la speranza che  quella “luce” sia l’oltre la vita terrena.

Un libro/indagine che restituisce all’uomo materialista, quella voglia di credere , quel desiderio di essenza nella Fede che spesso l’essere umano “distrattamente” ed erroneamente ignora, precludendosi quel buio interiore allontanandosi dalla luce .

Un itinerario che è ricerca, studio, un testo che “scava” nella nostra introspezione umana attraverso ciò che storicamente è stato e quello che ogni giorno c’è: la morte terrena: ma cosa accade prima? Cosa accadde a Gerusalemme, quando Gesù restò nel Sepolcro per quaranta ore e scomparso poi dalla tomba?

Niente di ciò che accadde v’è traccia nei Vangeli, ma attraverso la scienza si sono aperti varchi tutt’ora in continuo studio.

Un quesito ci obbliga il tutto:

-E’ in quella luce che l’essere umano alla fine del viaggio terreno cerca la salvezza?

Una lettura che farà discutere, emozionare, riflettere di quanto tutto ciò che ci circonda è un disegno sapientemente scolpito in attesa di noi, personaggi giusti o sbagliati , umili peccatori in attesa di verità salvezza e LUCE !

Marzia Carocci

 

4 comments

  1. roberta /

    Il libro di Venturini merita senz’ altro la lettura, ma non si merita certamente una recensione così !!!

  2. Alberto Marangoni /

    Be, pare che per essere credibili serva una buona recensione, che il libro possa vendere solo se è ben confezionato. Personalmente queste recensioni lasciano il tempo che trovano, ovvero nulla. E c’è chi ci vive, prendendo per stupidi i lettori. La mediocrità non si commenta, la si lascia sfilare via nell’indifferenza.

    • Grazie Alberto per il tuo commento. E…hai ragione “la mediocrità non si commenta” ma è cortese rispondere! :D Buona giornata!

  3. alessandra /

    Non mi pare che questo libro aggiunga qualcosa di più rispetto a quanto già si sapeva. Consiglio all’autore di leggersi, se già non l’ha fatto, i libri di Carlos Castaneda che dicono cose molto interessanti sulla struttura dell’universo. Fra gli ultimi volumi che ho letto, ho trovato interessante anche il libro di Paquitus intitolato: “La Religione Cosmica, dall’io individuale all’io assoluto”.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. “Il libro segreto di Gesù” di Simone Venturini – recensione di Marzia Carocci | Age To Known - [...] all’articolo di Oubliette Magazine: “Il libro segreto di Gesù” di Simone Venturini – recensione di Marzia Carocci Etichette:…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: