"Il Re dei Mostri" di Motoyoshi Oda – recensione di Antonio Petti

Seguito del primo Godzilla (1954), datato 1955, nato sulla scia del successo del primo capitolo.

Il Re dei Mostri (Gojira no Gyakushù, 1955) viene girato velocemente, prima che la follia per il mostro atomico diminuisca. Di ciò ne risente il film, sia nella storia che nella messa in scena (effetti speciali carini ma non all’altezza del primo film)!

Diretto da Motoyoshi Oda, la storia con l’atterraggio di fortuna del fotografo Koji su un’isola deserta, qui lo raggiunge in soccorso l’amico Shoichi.

I due uomini assisteranno a uno scontro tra titani: due giganteschi dinosauri stanno lottando come furie! Koji fa in tempo a fotografarli prima che i due esseri cadano in mare, scomparendo.

Le foto vengono consegnate al Dr. Ymane, il quale con grande stupore riconosce un’esemplare di Godzilla (sempre che non sia lo stesso).

L’altra creatura invece viene classificata come un Anchilosauro (che viene ribattezzato Angilas), anch’esso vittima delle radiazioni nucleari e con un aspetto terrificante: color marrone creta (anche se il film è in B/N, nei successivi a colori avrà questa tonalità), sulla testa molti corni affilati, bocca irta di zanne appuntite e sulla schiena porta un carapace coperto di spuntoni, come anche la coda!

Angilas è in grado di spostarsi sulle quattro zampe ma all’occorrenza anche solo su due zampe!

Ymane pronostica che le due creature potrebbero raggiungere Osaka. Il pronostico si rivela ovviamente giusto. I due mostri riemergono dalle acque e invadono Osaka.

La città diventa una grande arena per i due mostruosi gladiatori, incuranti dei palazzi abbattuti e delle persone calpestate! L’esercito giapponese prova a contrastarli ma pare inutile.

Godzilla avrà la meglio su Angilas (per la gioia dei soldati giapponesi). Epilogo al Polo Nord con un Godzilla in fuga!

Questo secondo film con protagonista il lucertolone nucleare sarebbe poco originale se non fosse per la nuova formula ideata: lo scontro tra mostri!

Da questa pellicola in poi, Godzilla si ritroverà ad affrontare altri mostri simili a lui. Alcuni saranno “buoni” e suoi alleati (anche gli umani pian piano tiferanno per Godzi), altri invece saranno cattivissimi e molto, molto distruttivi!

Il costume di Godzilla fu indossato da Haruo Nakajima!

Angilas tornerà! Come nemico o come alleato? Lo scopriremo.

Video “Il Re dei Mostri”:

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=W6S2uC1ifEw&w=420&h=315]

Nessun commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. “Il Re dei Mostri” di Motoyoshi Oda – recensione di Antonio Petti | Age To Known - [...] all’articolo di Oubliette Magazine: “Il Re dei Mostri” di Motoyoshi Oda – recensione di Antonio Petti Etichette: che    film    godzilla…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: