Convegno Nazionale “Senza catene. L’orrore degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari”, 16-17 settembre 2011 Cagliari

Convegno Nazionale “Senza catene. L’orrore degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari”, 16-17 settembre 2011 Cagliari

Set 7, 2011

 Il Comitato Stop OPG Sardegna è lieto di invitarla alla CONFERENZA STAMPA che si terrà martedì 13 settembre 2011 alle h. 11 presso la sede dell’A.S.A.R.P

Via Romagna, Cittadella della Salute – padiglione E per presentare:

Senza Catene

 Senza catene. L’orrore degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari

convegno nazionale

A Cagliari, dal 16 al 17 settembre, la società civile chiama le Istituzioni al rispetto dei diritti costituzionali per un ruolo attivo del Servizio Sanitario Nazionale e degli Enti locali. Fino al 20 settembre la mostra Manicomi Aperti.

A Cagliari il 16 e il 17 settembre nella sala convegni del centro culturale d’arte “Il Ghetto” si terrà il convegno nazionale “Senza catene. L’orrore degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari” organizzato dal Comitato Stop OPG Sardegna con il patrocinio del Comune di Cagliari.

Il convegno sarà un’occasione importante per aprire un tavolo di confronto con le Istituzioni al fine di sollecitare l’assunzione di un ruolo attivo da parte del Servizio Sanitario Nazionale e degli Enti locali sulle questioni legate alla salute mentale, alle politiche socio-sanitarie, ai diritti umani e di cittadinanza.

Durante le due giornate si svolgeranno tre tavole rotonde che ospiteranno: senatori della commissione parlamentare d’inchiesta sul Servizio Sanitario Nazionale, un rappresentante del Comitato contro la tortura del Consiglio d’Europa, rappresentanti delle più importanti organizzazioni nazionali e regionali coinvolte nella campagna Stop Opg, amministratori regionali e locali.

L’evento sarà accompagnato dalla mostra e dalle performance interattive “Manicomi Aperti”.

L’esposizione, già inaugurata a Dolianova il 28 maggio scorso, offre un percorso che a partire dalla ricostruzione della memoria storica degli ospedali psichiatrici tenta di indagare e mettere in scena le rappresentazioni della salute mentale attuali attraverso le immagini proposte da artisti italiani selezionati con un concorso nazionale nei primi mesi del 2011 dall’associazione Art Meeting.

La mostra sarà visitabile tutti i giorni dal 16 al 20 settembre dalle ore 16 alle ore 20 presso le sale espositive del centro culturale d’arte “Il Ghetto”. (http://manicomiaperti.com/)

 

 Segreteria Organizzativa

Indirizzo mail: stopopgsardegna@gmail.com

ASARP cell. 3381597287

Associazione 5 Novembre cell. 3316164008

Associazione Art Meeting cell. 3472114917

Resoconto Francesca Fadda clicca QUI

 

2 comments

  1. Sono una giornalista che scrive su una testata giornalistica on line(cagliaritana) che si occupa di “Sociale”. Io e i miei colleghi saremo interesasti a tutte le volstre iniziative. Al convegno saremo presenti.
    Contatti:carlacapra83@tiscali.it
    kevin.lai86@gmail.com

    • Gentile Carla, grazie per l’interesse. Ho già proveduto a rigirare il suo messaggio ai collaboratori di Manicomi Aperti! – Continui a leggerci su OublietteMagazine, ogni giorno ci sono sempre articoli nuovi!

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. Convegno Nazionale “Senza catene. L’orrore degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari”, 16-17 settembre 2011 Cagliari | Age To Known - [...] all’articolo di Oubliette Magazine: Convegno Nazionale “Senza catene. L’orrore degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari”, 16-17 sett... Etichette: cittadella della…
  2. Resoconto di Francesca Fadda sulla seconda edizione di Manicomi Aperti, 16-20 settembre, Cagliari « oubliettemagazine - [...] http://oubliettemagazine.com/2011/09/07/convegno-nazionale-senza-catene-l%E2%80%99orrore-degli-osped... [...]
  3. Resoconto di Francesca Fadda sulla seconda edizione di Manicomi Aperti, 16-20 settembre, Cagliari | Age To Known - [...] http://oubliettemagazine.com/2011/09/07/convegno-nazionale-senza-catene-l%E2%80%99orrore-degli-osped... [...]
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: