“Fuga da New York” di Federico García Lorca

“Fuga da New York” di Federico García Lorca

Giu 13, 2011

“Fuga da New York”

 

 

Federico Garcia Lorca

Piccolo valzer viennese
A Vienna ci sono dieci ragazze,
una spalla dove singhiozza la morte
e un bosco di colombe disseccate,
C’è un frammento del mattino
nel museo della brina,
C’è un salone con mille finestre,
Ahi, ahi, ahi, ahi!
Prendi questo valzer a bocca chiusa,
Questo valzer, questo valzer, questo valzer,
di sì, di morte e di cognac
che bagna la coda nel mare,
T’amo, t’amo, t’amo
con la poltrona e il libro morto,
nel corridoio malinconico,
nella soffitta oscura del giglio,
nel nostro letto di luna
e nella danza che sogna la testuggine,
Ah, ah, ah, ahi!
Prendi questo valzer dal fianco spezzato,
A Vienna ci sono quattro specchi
dove giocano la tua bocca e gli echi,
C’è una morte per pianoforte
che tinge i ragazzi d’azzurro,
Ci sono mendicanti sui tetti,
Ci sono fresche corone di pianto,
Ahi ahi, ahi,ahi!
Prendi questo valzer che muore tra le mie braccia,
Perché t’amo, t’amo, amore mio,
nella soffitta dove giocano i bambini,
sognando vecchie luci d’Ungheria
fra i rumori della tiepida sera,
veilendo pecore e gigli di neve
nell’oscuro silenzio della tua fronte,
Ahi, ahi, ahi, ahi!

Federico Garcia Lorca

Prendo questo valzer del «T’amo sempre»,
A Vienna ballerò con te
con una maschera che abbia
testa di fiume,
Guarda che rive ho di giacinti!
Lascerò tra le tue gambe la mia bocca,
l’anima in fotografie e gigli
e nelle oscure onde del tuo andare,
amore mio, amore mio, voglio lasciare
violino e sepolcro, i nastri del valzer.

 

 

Federico García Lorca è stato un poeta e drammaturgo spagnolo appartenente alla cosiddetta generazione del ’27, un gruppo di scrittori che affrontò le Avanguardie europee con risultati eccellenti, tanto che la prima metà del Novecento viene definita la Edad de Plata della letteratura spagnola. García Lorca viene fucilato da militanti del movimento politico CEDA all’alba del 19 agosto 1936 perché di sinistra, omosessuale e massone e gettato in una tomba senza nome a Fuentegrande de Alfacar nei dintorni di Víznar, vicino a Granada.

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: