Nadia Turriziani vi presenta "Ruggero coniglio coraggioso", fiabe di Chiara Taormina

Nadia Turriziani vi presenta "Ruggero coniglio coraggioso", fiabe di Chiara Taormina

Mag 21, 2011

Affinchè la poesia non smetta mai di riscaldarci i cuori.

Libro: Ruggero coniglio coraggioso
Autore: Chiara Taormina
Editore: Casa editrice REI
Pagine: 72
Prezzo: euro 16,25
La selva magica, celata all’occhio umano, è popolata solo da conigli dalla coda bianca.

Ruggero, uno dei più giovani esemplari, ha una grande voglia di conoscenza che lo porta spesso al di là dei confini per esplorare il resto del mondo.

Un giorno, durante la visita al suo migliore amico, un pulcino di nome Samù, incontra un coniglio dalla coda grigia che gli fa strane domande sul perché della coda bianca. Il piccoletto incuriosito va dal nonno a chiedere spiegazioni, ma quest’ultimo, contrario alle esplorazioni del nipote, si infuria e gli proibisce di oltrepassare i confini dalla selva.

Il coniglietto rimane sconvolto all’idea di non rivedere più i suoi amici e una notte fugge.

Assieme al pulcino e per consiglio di un saggio gufo, Gaston, inizia un viaggio che lo conduce in una fattoria. Il primo incontro con l’uomo, non entusiasma affatto Ruggero poiché scopre che il contadino tiene rinchiusi, in un vecchio e buio casolare, tanti sfortunati conigli dalla coda nera.

Ruggero, temerario e altruista, aiuta un coniglietto a fuggire dalle grinfie del perfido uomo che vorrebbe mangiarlo, ma la sua indole buona gli suggerisce  anche di voler cambiare quella terribile situazione di sfruttamento e sofferenza. Così torna a casa dal nonno che lo aspetta e, dopo uno scambio di opinioni, lo convince a chiedere aiuto alla ninfa Vispesia, la fata che in tempi antichi aveva reso invisibile, con una magia, la selva dei conigli. La ninfa, rievocata, dà saggi consigli agli animali su come agire per aiutare il resto del mondo animale.

Dopo la chiacchierata, Ruggero e il nonno decidono un astuto piano per tentare di cambiare la situazione nella fattoria degli orrori. Tornano sul posto assieme agli amici e avvicinano il figlioletto del fattore per istruirlo sull’amore per gli animali, con la speranza che il piccolo possa trasmettere tali insegnamenti al padre, schiavo dell’avidità.

Dopo varie lezioni, come in una vera scuola, Luis è pronto per infondere nel padre la perduta umanità e sensibilità. Così, grazie all’aiuto di Ruggero che si finge un trovatello dei dintorni, il padre burbero, nel contatto con il piccolo animale, riscopre la gioia e la soddisfazione nell’amore per una bestiola.

Da quel giorno, l’uomo cambia vita e abitudini, i conigli, liberati tutti, avranno anche il dono di un nome per non essere più solo una macchia in mezzo al mucchio.
Chiara Taormina è nata a Palermo. Appassionata di arte ed archeologia, frequenta il corso di laurea in Lettere Classiche presso l’Università di Palermo.
Si diletta anche nella decorazione di ceramica artistica.

Ha ottenuto Premi e menzioni in diversi concorsi letterari, nazionali ed internazionali, il suo primo lavoro di narrativa fantastica si intitola “Cammy e il libro sacro” edito da La Riflessione Davide Zedda Editore e presentato nel corso della trasmissione radiofonica “Il Cammello” di Rai RadioDue( di Mario Pezzolla). Intervista a Radiomed Palermo.
Presentazione al Kursaal Kalhesa, Palermo e presso il Comune di Trabia per le scuole medie ed elementari.
Nel 2011 ha pubblicato “Ruggero coniglio coraggioso” con la edizioni Rei.

Nadia Turriziani

Nessun commento

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trackbacks/Pingbacks

  1. Nadia Turriziani vi presenta “Ruggero coniglio coraggioso”, fiabe di Chiara Taormina - oubliettemagazine - Webpedia - [...] un coniglio dalla coda grigia che gli fa strane domande sul perché della coda bianca. [...] Leggi l'articolo completo…
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: