"Quando passaggi di comete" di Pasquale Balestriere

"Quando passaggi di comete" di Pasquale Balestriere

Feb 28, 2011

Postfazione di Marzia Carocci

Pasquale Balestriere, ci porta con la sua silloge poetica, al vissuto dell’uomo, all’essenzialità della vita.

Perle di parole, canti dell’anima, ci cullano con la maestria di una poetica priva di banalità e di retorica.

Ogni verso, ogni strofa, è un dipinto d’autore, dove le immagini si “muovono” di fronte al lettore attento.

Emozioni introspettive s’imprimono sul foglio bianco che lentamente si colora di blu, di rosa, di nero, un foglio che ci parla di emotività, di reminescenze, di sensazioni, di sogni e di dolori, alcuni, mai assopiti.

Un libro di forte impatto emozionale, che racchiude attimi e situazioni nelle quali c’è un po’ di tutti noi.

Quando l’introspezione, viene così espressa dall’autore, si toccano e si fanno vibrare le corde dell’anima, la stessa anima che accomuna l’uomo , in quanto essere fragile in balia degli eventi terreni.

Pasquale Balestriere, non solo sa rendere l’interiorità visibile, ma, possiede una capacità espressiva non indifferente.

Il contenuto dei suoi versi, è l’espressione contemplativa e meditativa dell’esistenza umana, con le difficoltà, gli ostacoli, le gioie e le amarezze che questa c’impone.

Un autore che sa usare le metafore, le analogie, le metonimie ed altre figure retoriche della nostra poesia, con messaggi espressivi ed efficaci, parole che riescono a farci  leggere dentro e a sentire che il suo mondo, non è poi così lontano dal nostro.

“QUANDO PASSAGGI DI COMETE”, è un libro che ci porta oltre, quasi a sorvolare il cielo, in quello stesso cielo dove le stelle…diventano cantico di poesia.

Written by Marzia Carocci

apollinaire.mc@libero.it

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: